A Pechino è arrivato il primo distributore di oro

di Benedetta Guerra Commenta

Se appena due anni fa, i distributori di oro erano una novità del XXI secolo, a poco a poco vediamo come prendono la loro posizione sul mercato. Dopo aver fatto la prima tappa ad Abu Dhabi, eccoli entrare in Asia e soprattutto a Pechino.

Del resto si sa, storicamente la Cina era molto affezionato all’oro, inoltre, ultimamente la domanda di metalli preziosi è aumentato in questo paese del 27% nel 2010, ossia di 579,5 tonnellate, questo rende la Cina il secondo più grande consumatore di oro nel mondo.

Il distributore è stato installato in un quartiere commerciale di Pechino, ma la Banca del commercio agricolo della città non si ferma qui e vuole installare più macchine in luoghi protetti, come negozi di metalli preziosi o circoli privati di fascia alta .

Altre macchine distributrici di oro si possono trovare ad esempio a Londra, e questa macchina segue il prezzo dell’oro e lo vende a prezzo di mercato a pezzi o in lingotti in base alle proprie preferenze. Il lingotto più grande ha un peso di 2,5 chilo per 1 milioni di yuan, o € 116.000, ma come vi ho detto il prezzo dell’oro può cambiare rapidamente.

Un vantaggio per i cinesi perché in questo caso l’oro funge da assicurazione contro l’inflazione, permettendo ai consumatori di conservare i propri risparmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.