Il nuovo yacht Ferretti 780 debutterà a settembre 2017

di AnnaMaria Commenta

Quando si parla di uno yacht che ha una presenza dominante sull’acqua, allora la scelta non può essere altro che Ferretti. L’ultimo yacht nel suo arsenale è il Ferretti Yacht 780 che farà il suo debutto mondiale alla fine dell’estate 2017. Mentre il lancio tecnico è arrivato in un parco privato di Ferretti Group, lo yacht si farà conoscere al pubblico durante le prossime esposizioni di yacht a Cannes, Fort Lauderdale e Düsseldorf.

Entro settembre, il lo Yacht Ferretti 780 sarà mostrato in anteprima privata a Monte Carlo, e poi farà la sua prima apparizione internazionale al Cannes Yachting Festival. Dopo il suo debutto pubblico, lo yacht sarà esposto al Salone Internazionale di Fort Lauderdale, dove sarà presentato al mercato americano mentre il prossimo anno sarà prestigioso ospite d’onore a BOOT, a Düsseldorf, prima di essere presentato ai Paesi dell’Asia e del Pacifico.

BENETTI LADY CANDY, LO YACHT DI LUSSO

Ferretti 780 ha un look aggressivo, esaltato dalle decise separazioni fra parti in vetroresina e superfici vetrate. Il disegno dello scafo riprende lo stilema a tre finestrature in corrispondenza delle cabine ospiti, con lo stesso stle adottato per i nuovi Ferretti Yachts 450 e 550. La zona esterna di prua è una lounge privata dalle dimensioni notevoli, allestita con una coppia di divanetti separati da un tavolino trasformabile in tavolo da pranzo, e c’è anche una zona a prua destinata a spazio per prendere il sole.

YACHT DI LUSSO: SONO ITALIANI QUELLI AMATI DAI SUPERPAPERONI

Gli interni non sono da meno. Lo Yacht Ferretti 780 dispone di la cucina che occupa la parte a dritta, un salone e gli ambienti per la notte, tra cui una suite con cabina matrimoniale, bagno con doccia separata e la cabina armadio alle sue spalle e due cabine ospiti, con letto alla francese a dritta, e con letti singoli a sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>