Mete turistiche poco battute, ma di una bellezza unica

di Benedetta Guerra Commenta

Se sei un turista vero e proprio, in cerca anche dell’avventura e pronto ad andare da qualsiasi parte, ci sono una miriade di nazioni disperate e bellissime ma che a causa del turismo inesistente si ritrovano ad avere poche entrare granzie al settore turistico. Durante la settimana della Fiera Mondiale del turismo di Madrid 166 nazioni spingevano per avere un monimo di attenzione.

La Pakistan International Airlines si è iscritto per la prima volta, ed è desiderosa di ottenere un grande pubblico in questi cinque giorni.

Siamo qui per promuovere il nostro nuovo percorso da Barcellona a Chicago”, due città con grandi comunità pakistane, ha detto il direttore della compagnia aerea in Spagna, Saleem Ullah Shahani.

“Abbiamo anche voluto dimostrare che il Pakistan esiste ancora per il turismo, anche se la situazione è complicata in questo momento”, ha aggiunto, ammettendo ci sono alcuni “problemi di sicurezza”.

L’estremismo religioso è una grave preoccupazione in Pakistan, dove questo mese un governatore provinciale è stato ucciso con la sua guardia del corpo proprio perché voleva modificare sle evere leggi anti-blasfemia.

Qualsiasi turista vorrà evitare il Pakistan nord-occidentale, sospettato dai servizi segreti occidentali di essere il centro globale di Osama bin Laden, Al-Qaeda.

Prima 2009 molti turisti hanno scelto il Pakistan per andare in montagna, che sono più belle delle Montagne Svizzere. Ora ci sono ancora turisti, ma molto pochi “.

Il Pakistan vuole inoltre favorire il turismo d’affari, ha detto Shahani.

Per il Kuwait, la sfida è di mostrare il suo patrimonio naturale e cancellare una concezione cliché del paese.

“Tutti ci conoscono come un paese di petrolio», ha detto il sottosegretario al turismo di Stato Ali Abdullah Al-Baghli ed ha aggiunto:

“Abbiamo la più bella area desertica al mondo, cielo sereno, una costa molto bella con spiagge di sabbia e anche se la temperatura è superiore a 50 (Celsius o 122 gradi Fahrenheit) a luglio e agosto, è caldo secco quindi è come stare in cielo, “

Naturalmente, le bevande alcoliche non sono ammesse in caffè e ristoranti. “Ma noi non siamo un paese molto religioso rigoroso, abbiamo molti intrattenimenti”, ha aggiunto.

Kuwait porta 700.000 turisti l’anno, ma ha un piano di 15 anni per attrarre le famiglie e anche “divenire di nuovo il centro commerciale e finanziario della regione, come eravamo prima dell’occupazione”.

Le truppe irachene invasero il Kuwait il 2 agosto 1990. Il 17 gennaio 1991, una forza di coalizione guidata dagli USA multi-nazionale lanciò l’Operazione Desert Storm, una guerra di 40 giorni che ha spinto le forze di Saddam Hussein fuori dal ricco emirato.

L’uzbekistan potrebbe essere un viaggio da fare con mete insolite. Uzbekistan vuole essere un altro magnete turistico. Con solo 1,3 milioni di arrivi da un anno ha comunque grandi ambizioni. E Il capo ufficio nazionale del turismo, Rustam Mirzaev ha detto.

Abbiamo patrimonio molto importante, ma non lo abbiamo promosso. Quattro delle città dell’Uzbekistan sono classificate come siti del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO

E per coloro che vogliono più la cultura, il turismo ha un opuscolo che dice Uzbekistan è “uno dei migliori posti al mondo per heli-ski”, uno sport in cui lasciati nella parte superiore di un pendio di montagna con gli sci ai piedi un elicottero ti porta fino a fondo.

Fonte:Luxuo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.