La Prairie Cellular Swiss Ice Crystal

di Sara Mostaccio Commenta

La Prairie aggiorna la sua linea cosmetica di lusso Cellular Swiss Ice Crystal con una nuova crema molto speciale: ecco di cosa si tratta.

Il marchio cosmetico di lusso La Prairie arricchisce la sua collezione di prodotti per la cura del viso con nuove proposte tutte da scoprire: parliamo della linea La Prairie Cellular Swiss Ice Crystal svelando la tecnologia cosmetica che dà vita a questi concentrati di bellezza deluxe.

La Prairie Cellular Swiss Ice Crystal

Tutti desideriamo mantenere il più a lungo possibile o riconquistare una pelle eslatica, giovane e luminosa. Per combattere i primi segni dell’invecchiamento La Prairie ha messo a punto una speciale collezione di trattamenti di lusso.

I laboratori svizzeri che conducono la ricerca La Prairie hanno scoperto che alcune piante autoctone sono capaci di sopravvivere nelle peggiori condizioni ambientali. Sono piante in grado di trasformare gli svantaggi in occasioni per rafforzarsi. Ispirandosi ad esse gli scienziati hanno messo a punto la speciale formula dei nuovi prodotti.

Le piante in questione si chiamano saxifraga purpurea e soldanella alpina e hanno sviluppato strategie di sopravvivenza che permettono loro di prosperare a dispetto delle avversità. Con estratti da queste piante è stato creato un complesso contenuto nei nuovi prodotti di La Prairie.

Il più nuovo si chiama Transforming Cream e già nel nome promette molto. Si tratta di una crema colorata con fattore di protezione 30 dalla consistenza in siero nutriente, con una texture setosa che penetra in profondità nella pelle.

L’idea di fondo che dà vita a questo prodotto è quella di combinare i benefici di un trattamento, la protezione contro i raggi UV e al tempo stesso la correzione di un prodotto di make-up quale la crema colorata.

La crema contiene pigmenti di ultima generazione che si adattano all’incarnato naturale donando un risultato impeccabile che resiste nel tempo, illumina la pelle e nasconde i pori. Al tempo stesso protegge l’epidermide dai dannosi raggi solari e agisce sulla conservazione della sua elasticità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>