Gordon Ramsay: Forcarini firma l’illuminazione di un ristorante di lusso a Melborne

di Giulia Ferri Commenta

Torniamo a parlare del vulcanico chef Gordon Ramsay, che dopo aver aperto hotel, locali e condotto reality, ecco che chiama per il suo ristorante di lusso di Melborne, il Maze Grill, l’azienda italiana Foscarini. L’esclusivissimo locale di Gordon Ramsay, titolare di ben dodici stelle Michelin, è illuminato dalle lampade della collezione Allegro. Lo spazio – che già dal nome (Maze) evoca l’immagine di un labirinto – è stato concepito dallo studio di architettura australiano Bates Smart come una suggestiva successione di aree dedicate a diverse esperienze culinarie.

Una sequenza di spazi ‘mutanti’, studiati per sorprendere gli ospiti con una audace diversità di linguaggi progettuali. Le linee in magico equilibrio che definiscono la silhouette della collezione Allegro enfatizzano la sensazione di un ambiente decisamente up to date, in cui ogni dettaglio è stato accuratamente selezionato per suscitare la meraviglia degli ospiti.  Oltre che esaltare gli ambienti con la forza e la personalità di un segno grafico leggero ma fortemente scenografico, i tre modelli della collezione Allegro conferiscono personalità diverse ad ambienti diversi, senza spezzare la continuità stilistica della famiglia. Il risultato è un ambiente coerente ed eclettico al tempo stesso.

Impiegati in diverse aree del Maze, gli elementi della famiglia dialogano creativamente con le altre soluzioni allestitive adottate, generando talvolta un contrappunto cromatico di grande suggestione: è il caso del raffinato alluminio laccato nero che caratterizza i modelli Allegro Ritmico, scelti per punteggiare la sala da pranzo e in grado di stagliarsi in maniera vivida dalle tonalità chiare utilizzate per il pavimento, le pareti e gli alti soffitti del locale. La scelta della collezione Allegro da parte dello studio creativo Bates Smart conferma l’estrema versatilità della collezione, capace di diventare uno strumento di arredo flessibile nelle mani dei progettisti.

Istallazioni simili sono state realizzate da altri studi per ristoranti molto famosi come il Mechu Restaurant di Birmingham in Gran Bretagna e al Citiz Hotel a Toulouse in Francia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.