Giorgio Armani pensa al futuro della maison

di Redazione Commenta

Re Giorgio Armani pensa al futuro della maison. A Mosca, il Re della moda Italiana, che vediamo nella foto molto deperito e provato dall’attacco di epatite, ha dichiarato, seppur a grandi linee di voler fare un piano per la successione del suo Impero dopo il suo ritiro.

A 75 anni, Re Giorgio ha detto ai reporter accorsi alla conferenza stampa, dove ha sostenuto l’industria della moda:

Sto lavorando allo staff che continuerà il mio lavoro. Naturalmente non sono eterno, arriva sempre un tempo in cui devi passare la mano

Lui, uno dei stilisti più amati e osannati di tutti i tempi, differentemente dai suoi colleghi, non ha mai reso pubbliche le notizie sui cambi di gestione, manageriali e artistici della maison, tanto che nessuno fino alla sua dichiarazione,  sapeva che avesse alleggerito i suoi impegni, effettuando dei cambi al vertice manageriale, in modo da avere più tempo per se e curarsi.

In total black, Giorgio Armani ha scherzato sulla sua vita, e sul suo aspetto fisico con i reporter dicendo:

Guardate come sto, non sto poi così male, che dite?

John Hooks, a gennaio diventerà da vicedirettore generale a vice presidente e farà parte del consiglio, ed a proposito della moda italiana e della maison ha detto che il peggio è passato ed ha detto che nei prossimi anni, la casa di moda continuerà ad avere gli stessi ritmi di questo 2009, che ha visto l’apertura di 50 nuovi store in tutto il mondo, dicendo:

Manterremo lo stesso ritmo nel 2010 e nel 2011

Nonostante la crisi, Armani è stato il primo ad entrare in Russia lo scorso anno, in un mercato che è al quarto posto per quanto riguarda il lusso, nonostante quest’anno abbia visto la chiusura di numerose boutique.

Altra news della maison è quella di aprire una piattaforma di telefonia mobile per e-commerce, che darà la possibilità a chi ha un Iphone Android e Blackberry, di fare acquisti del brand attraverso il telefonino.

La piattaforma farà il suo esordio il 25 novembre.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.