Exosuit, la tuta da sub di lusso e hi-tech

di Sara Mostaccio Commenta

Costa poco meno di un milione di dollari ma permette di passeggiare negli abissi fino a 2000 metri di profondità: ecco la tuta da sub Exosuit.

Immaginate di diventare un vero e proprio sottomarino umano con una tuta da sub ultra-tecnologica e lussuosissima: si chiama Exosuit, imita le caratteristiche di un eso-scheletro tipico dei crostacei e garantisce protezione massima sott’acqua.

Exosuit

L’ha ideata l’azienda canadese Nuytco che ha immaginato di rivoluzionare il mondo del diving consentendo di immergersi in condizioni di assoluta sicurezza e con la possibilità di spingersi oltre tutti i limiti fin qui imposti dalle mute tradizionali e dai sistemi respiratori classici.

Si tratta di una tuta di metallo che ricorda quelle degl astronauti. Permette di scendere fino a profondità di mille metri mantenendo una grande flessibilità, libertà di movimento e sicurezza. Il sistema chiamato ADS (Atmospheric Diving System) consente di creare dentro la tuta le condizioni di una cabina pressurizzata.

Nuytco-Exosuit_2

Grazie a speciali giunti ideati da Phil Nuytten la tuta mantiene anche la flessibilità di un capo di abbigliamento, almeno quanto lo consente il materiale metallico e la necessità di tenere alti gli standard di sicurezza.

Esiste anche una speciale versione della tuta che consente di immergersi fino a profondità di 2000 metri ma si tratta di un prodotto più pesante. A seconda della configurazione prescelta, infatti, la tuta ha un peso compreso tra 230 e 270 chili circa. Non poco, tutto considerato.

La tuta è dotata di respiratore, accessori e sistema di comunicazione. Comprende anche un sistema telemetrico e apparato di emergenza. Il prezzo è al momento fissato in poco meno di un milione di dollari, costa infatti 825 mila dollari. Un oggettino dedicato ai milionari che vogliono godersi una passeggiata negli abissi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>