Venezia: tra il De Bains e l’Excelsior sorgerà un residence di 70 appartamenti

di Giulia Ferri Commenta


L’Hotel De Bains, storico albergo di lusso a ridosso del Lido di Venezia diventerà in parte un residence full serviced apartments.

Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia permettendo.

Intendiamoci, la giunta comunale non ha posto un veto sulla riconversione, ma in vista di una ristrutturazione che interessa anche una vasta area che comprende l’Hotel Excelsior, mira a salvaguardare l’importanza storica del De Bains e ha invitato la società che si occupa del progetto a “spalmare” la quota di residenza alberghiera su entrambi gli hotel.

Questo è quanto è emerso finora dalla Conferenza dei Servizi con Comune e Regione.

Il De Bains infatti è l’icona istituzionale del Lido di Venezia e quindi meritevole di tutela da parte dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo:

Costruito nel 1900, vi soggiornarono Sergej Pavlovič Djagilev, l’impresario dei balletti russi e Thomas Mann che qui
vi ambientò La Morte a Venezia poi ripreso nell’omonimo film di Luchino Visconti.

Se la parte centrale del De Bais si salverà, altra sorte spetta invece all’immenso parco di 5 ettari che sorge alle sue spalle e all’ex ospedale

Sorgeranno così 70 appartamenti e andranno a occupare una superficie di 25 mila quadrati, con servizi alberghieri annessi come la Spa, i servizi per meetings, il ristorante, le aree per bambini, i servizi delle piscine e della spiaggia, ma anche colazione, servizi in camera, ristorazione personalizzata.

La vendita che partirà a breve, prim’ancora della loro effettiva costruzione, dovrebbe stimarsi intorno ai 15 mila euro al metro quadro.

La grossa operazione immobiliare, sostenuta da grosso un pool di finanziario, la Palladio Finanziaria, la Veneto Banca, il gruppo Maccaferri di Bologna, la Cariparo e il gruppo Maltauro, mira dunque a riconvertire una cospicua area del Lido di Venezia senza offenderne i luoghi storici, ma più che una rivalutazione appare come un’opportunità offerta all’edilizia per costruire a pochi passi dalla spiaggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.