Tarquinia: spiaggia per cani

di Giulia Ferri 2


Ieri 29 giugno 2011 il Comune di Tarquinia che si trova in provincia di Viterbo ha inaugurato la primissima spiaggia riservata solo ed eslusivamente per i cani della costa Viterbese. Il posto si trova al Lido, tra il rimessaggio delle barche Rosa dei Venti e lo stabilimento lo Chalet del Pescatore ed è il posto che vedete qui sopra nella foto.

All’inaugurazione del taglio del nastro hanno partecipato il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, l’assessore al Litorale di Tarquinia Renato Bacciardi, il maresciallo della Guardia Costiera locale di Tarquinia Lamberto Alessandro, le unità cinofile della SICS di Tarquinia (Scuola Italiana Cani Salvataggio), l’associazione di protezione civile di Tarquinia AEOP e tantissimi cittadini con i loro amici inseparabili a quattro zampe.

Il primo cittadino di Tarquinia ha affermato:

L’Amministrazione è voluta andare incontro alle tante persone che hanno un cane e non avevano la possibilità di portarlo in spiaggia. Un’iniziativa che coniuga il benessere degli animali e il rispetto dei bagnanti.

L’assessore Bacciardi ha affermato:

È importante promuovere un’offerta turistica alternativa con servizi diversificati e aggiuntivi. La creazione dell’area, la prima sul litorale viterbese, va in questa direzione, oltre a garantire una corretta convivenza tra uomo e cane.

La spiaggia è accessibile dall’alba al tramonto fino al 15 di settembre e per usufruirne occorre rispettare alcune delle semplici regole. Tra queste regole c’è l’0bbligo di mettere al cane sempre il guinzaglio e di una ciotola con l’acqua , la pulizia immediata dei bisogni del cane, il tatuaggio e tutta la documentazione sanitaria che sia in regola, la balneazione è consentita dalle ore 11:30 alle ore 14:30 e dalle ore 18:30 alle ore 19:30 ed è delimitato da delle boe galleggianti e dalla presenza assoluta del padrone.

Le multe potranno partire e variano dai 100 euro ai 1.000 euro. Per qualsiasi informazione e ulteriori dettagli è possibile visitare il sito internet: www.comune.tarquinia.vt.it

E’ una bellissima idea davvero molto originale per i nostri amichetti.

Commenti (2)

  1. e se lo porto sulla spiaggia per tutti che problema dà, visto che anche al ristorante se ne sta buono e zitto sotto il mio tavolo? è vaccinato, non ha parassiti (perché usiamo l’antiparassitario, e non il “collare antipulci”, come dice il “caro” sidaco, e tengo a precisare che ora esiste il microchip, il tatuaggio è cosa vecchia) …e ovviamente si tiene al guinzaglio e si raccolgono le sue feci…
    Siamo indietro cara gente… perché non cacciare via anche i pesci dall’acqua perché la sporcano, e non far pagare le multe alle zecche che arrivano dal fiume Marta? …lo volete capire che la natura non vi appartiene cari uomini, la dobbiamo condividere con le altre “bestie” ….loro non ci caccerebbero in un ghetto per uomini.

  2. @ Patrizia86:
    purtroppo siamo un popolo di ignoranti e in quanto tali dovremmo vergognarci un bel pò…la mia domanda é:a cosa serve poter far fare il bagno solo in certi orari?
    Soprattutto:se si accettano esclusivamente animali in regola con i vaccini,é più facile che sia l’uomo ad attaccare qualcosa a loro e non viceversa…e poi voglio proprio vedere quanto rispetteranno questa regola cani e gatti randagi!
    Queste sono le idiozie degli uomini,nessuno di noi ricorda mai che apparteniamo tutti al regno animale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.