Sessa Marine C68, uno yacht di lusso tra le acque

di Valeria Douglas 1

Uno yacht di oltre 21 metri ispirato al design delle auto di lusso anni 30 e 40. E’ questo il sapore che Sessa Marine ha voluto dare a C68, la sua nuova ammiraglia di sua produzione che sarà presentata ufficialmente nel prossimo mese di aprile.

Un prodotto senza ombra di dubbio innovativo, a partire dalla distribuzione degli spazi, dalla scelta dei materiali per gli arredi e dai giochi di luce che regalano le numerose vetrate. La zona notte e il bagno fanno parte di un unico spazio, mentre la cucina nasce dalla collaborazione con Dada (Gruppo Molteni) che ha concepito questa zona della yatch con un’idea fissa: riunire in uno spazio ristretto le funzioni di cottura, lavaggio e refrigerazione – attraverso una struttura completamente in alluminio e modulare – senza rinunciare all’estetica e al lusso.


E poi grandi novità fino a ieri riservate solo al mondo della casa: ne è un esempio l’inserimento della wine cellar, un aspetto esplorato solo di recente dall’industria del diporto di dimensioni medie.

Nuovi punti su cui pensare e giocare, dunque, come ha spiegato Riccardo Radice, responsabile marketing Sessa Marine:

L’obiettivo è portare concetti presenti su grandi yacht come la falchetta alta, le grandi vetrate e le forme della poppa e dell’hangar su una barca di venti metri che diventerà riferimento per il mercato.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.