Scienziati russi alla ricerca dei tesori di Napoleone

di Giulia Ferri Commenta

Sono passati quasi 2 secoli da quando la campagna in Russia di Napoleone verso la Russia si risolse con l’occupazione di Mosca che però era stata evacuata e privata di risorse di cibo.

La razzia fu dunque incentrata su oggetti d’oro che furono caricati su 200 carri verso una destinazione ignota.

Il resto è storia. Il generale Mikhail Kutuzov forte dell’indebolimento delle truppe francesi riconquistò Mosca. Ma dell’oro non se ne seppe più nulla.

Oggi gli scienziati russi dopo diverse ricerche avrebbero individuato un sito a 300 km da Mosca dove sarebbero nascosti i tesori.

Il 12 giugno partiranno gli scavi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.