Polo del Lusso: i lavori partiranno dopo Ferragosto

di Redazione Commenta

Partiranno dopo Ferragosto i lavori per la realizzazione del Polo del Lusso, un’opera faraonica di 148mila metri quadri, 90mila per il commerciale e 58mila a finalità terziarie, per un investimento di circa 250milioni di euro – che sorgerà dietro l’attuale Orio Center in provincia di Bergamo

Simona Pergreffi, sindaco di Azzano San Paolo ha dichiarato:

Sì, le concessioni per costruire sono state ritirate alcuni giorni fa, si tratta di permessi per le prime due fasi di attuazione. Stiamo parlando di 33mila metri quadrati per la prima fase e di 76 mila per la seconda. Rimane ferma la terza fase.

Alla domanda sull’inizio dei lavori il sindaco ha risposto che probabilmente già a partire da dopo Ferragosto. Alcuni problemi sono sorti per una nuova normativa dell’Enac che prevede una fascia di sicurezza di un chilometro ai lati della pista. Il sindaco ha rassicurato dicendo che la normativa è ancora in fase di progetto e che eventualmete andrebbe a influire sul nuovo costruito e non sull’esistente.

Il Gruppo Percassi aprirà un cantiere per la costruzione della galleria commerciale ed una struttura cinematograficache verrà poi ceduta all Commerz Real AG, società tedesca proprietaria del centro commerciale Orio Center. Per il secondo lotto, di 76mila metri quadri, il Gruppo Percassi vorrebbe avviare i lavori per poi terminarli in un secondo tempo. Il terzo lotto prevede una serie di torri che ospiterebbero la clinica medica, ma la vicinanza con l’aeroporto ne pregiudica la riuscita.

Il progetto originale del Polo del Lusso, ideato dallo studio di architettura Asymptote, è stato considerevolmente rimaneggiato per questioni di sicurezza e di mancanza di fondi, ma non è detto alla fine non potrebbe essere più grande dell’attuale centro commerciale Orio center. Intanto si dovranno predisporre anche le infrastrutture: nell’accordo di programma siglato con la Regione la società di Percassi si impegna a realizzare uno svincolo a due livelli sulla statale 591, una rotatoria sulla strada provinciale 115 Vecchia Cremasca e la formazione della doppia carreggiata sulla strada provinciale 116.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.