Paperoni in tutto il mondo, spese folli all’ordine del giorno

di Sonia Pesce Commenta

Spread the love

La crisi economica in cui è piombata buona parte della popolazione non sembra avere conseguenza su proprio tutti i cittadini. Infatti, ce ne sono alcuni per cui spendere non è mai stato un problema, nemmeno in questi momenti e le spese folli sono sempre dietro l’angolo.

In effetti, ci sono persone che hanno un conto in banca tale per cui non si fanno troppi problemi a investire 32 mila euro per trascorrere una notte in un hotel oppure spendere 4500 euro per mangiare un piatto di gnocchi. È bene mettere in evidenza un aspetto particolarmente interessante, ovvero che in tutto il mondo ci sono all’incirca poco più di 3000 miliardari e i loro capricci non vengono in alcun modo limitati dal periodo storico particolare e complicato che stiamo vivendo.

Giusto per fare un esempio, per un weekend a Singapore, una tra le città con il costo della vita più alto, ma anche una di quelle dove ci si annoia di più in tutto il mondo, per trascorrere una notte in una suite dell’elegantissimo ed esclusivo trentaduesimo piano dell’hotel Ritz, serve considerare una spesa da circa 13 mila euro. E se si volesse vivere un’esperienza senza limiti legata alla Formula Uno? Pagando 10800 euro, RedBull permette di accedere senza limiti al circuito, ma anche ai box e alle zone vip, senza dimenticare il paddock.

Secondo l’indagine che è stata svolta dal giornale “Il Pais”, esistono dei limiti di spesa anche per quanto riguarda tutti questi ricconi. Dal punto di vista teorico, il prodotto che costa di più è l’antimateria, che presenta un prezzo pari addirittura a 65 miliardi di euro al grammo, anche se chiaramente alzi la mano chi sarebbe disposto a comprare una sostanza di questo tipo.

Dando uno sguardo agli hotel che costano di più in tutto il mondo, va detto che non c’è nessuno come il Deep Luxury: per trascorrere una notte in questa struttura si devono spendere ben 160 mila euro. Si tratta di un hotel sottomarino a cinque stelle che gira intorno all’isola caraibica di Santa Lucia.

I super ricchi sono quelli che, più in generale, presentano uno stile di vita che prevede la spesa di una somma che va da 50 a 80 milioni dollari ogni anno. Cifre assurde, ma che non rendono bene l’idea dei cambiamenti legati a questa élite della popolazione mondiale, visto che ci sono sempre più miliardari anche in tante altre città, come ad esempio Mosca, ma anche San Paolo, Mumbai, Singapore, Dubai e Pechino, senza dimenticare Shenzhen. Quindi, i paperoni mondiali non si concentrano più solo negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.