Il Bon Ton di Miss Gala Theo: la conversazione al telefono

di Benedetta Guerra Commenta

Buon pomeriggio cari lettori, sono di nuovo io, Virginia Galatheo la vostra docente di Bon Ton, pronta, anche per questa settimana, ad esaudire qualsiasi curiosità sull’arte del sapersi comportare.

Dopo una stressante settimana passata a viaggiare tra convention e congressi Berlino, Parigi, Milano e Londra, torno da voi con un nuovo argomento.

Oggi voglio insegnarvi alcune regole di comportamento molto importanti: come ci si comporta in una conversazione telefonica.

Prima di tutto è opportuni ricordarsi che quando si telefona, è bene evitare di farlo in determinati orari come la mattina presto, la sera tardi e le ore dei pasti.

Se per motivi ovviamente urgenti, si telefonerà nelle fasce orarie sopra indicate ci si scuserà per l’orario.

Se capita di sbagliare il numero non si riattacca il telefono ma ci si scusa con la persona che ha risposto. Dall’altra parte, la persona che ha risposto dovrà accettare con gentilezza le scuse, e potrà chiedere quale numero è stato composto ed eventualmente comunicare alla persona che ha chiamato se ha commesso un errore nel comporlo o se ha proprio un numero sbagliato.

Quando si è in casa di altri, non si fanno telefonate tranne che in casi urgenti, solo in quel caso si può chiedere il permesso ai padroni di casa cercando di essere brevi.

Quando si telefona per prima cosa ci si deve identificare e dopo si chiede, con la massima gentilezza, della persona con cui si vuole parlare, dall’altra parte, se l’interlocutore non si presenta e chiede solamente della persona con cui vuole parlare, chi risponde potrà tranquillamente chiedere con chi sta parlando, ma solo dopo aver detto se la persona richiesta al telefono è disponibile o no altrimenti si darebbe l’idea che si faccia negare per una determinata persona.

Le regole valgono anche per il telefonino, anche per questo esistono delle regole da seguire:

Il cellulare va sempre staccato, o tenuto con la suoneria disinserita, nei luoghi come uffici, teatri, cinema, luoghi di culto.
Il cellulare alla guida va utilizzato solamente con appositi dispositivi auruicolari o vivavoce che lascino libere le mani.
Se il cellulare squilla mentre si è in presenza di altre persone ci si scusa, inoltre se si deve telefonare si dovrà chiedere il permesso alle altre persone in auto.
La scelta della suoneria è importante, anche perché de canzoni all’ultima moda con un volume altissimo sono veramente da persone poco educate ed eleganti, meglio un trillo o un breve accenno di qualche discreto brano classico.

Gli SMS ed MMS si devono utilizzare in un certo modo, se la discussione è lunga, meglio telefonare, ricordarsi di utilizzare mms o sms solo per comunicazioni rapide e che non necessitano una risposta, perchè si obbliga l’interlocutore a dover rispondere magari spendendo del denaro.

Bisogna fare attenzione nella realizzazione dei messaggi poiché spesso e volentieri a causa della loro brevità e linguaggio possono facilmente essere fraintesi e creare equivoci. Ricordatevi sempre di mandare il messaggio alla persona desiderata senza fare inutili errori.

fonte leregoledelbonton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.