Gold to Go, i distributori automatici di oro

di Valeria Douglas Commenta

Una nuova frontiera dello shopping. Dopo i distributori automatici di prodotti di lusso, arrivano quelli di oro. Altro che merendine, bibite fresche e gelati.

L’iniziativa di un commerciante tedesco è stata sperimentata per la prima volta a fine giugno all’aeroporto di Francoforte, terzo in Europa per numero di passeggeri. Qui è stata infatti installata un prototipo della macchina grazie al quale poter acquistare qualche grammo d’oro.

Il risultato dei distributori automatici battezzati “Gold to Go“? Ottimo, come ha spiegato Thomas Geissler, realizzatore del progetto e titolare della società TG-Gold-Sper-Markt.

La reazione dei viaggiatori asiatici è stata fantastica.



Dopo il debutto fortunato, dunque, l’idea è di proseguire sulla stessa direzione, arrivando magari a installare 500 distributori nei vari aeroporti d’Europa, oltre che nelle gioiellerie e nei negozi di lusso in Germania, Austria e Svizzera.

Ma qual è il segreto di questo successo? Sicuramente l’originalità – il metallo viene proposto in foglie da uno a dieci grammi o sotto forma di monete australiane o canadesi – e il prezzo competitivo: almeno il 20 per cento in meno rispetto a quello praticato dalle banche tedesche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.