Ferrari Land, il nuovo parco divertimenti del Cavallino in Spagna

di Redazione 1

Spread the love

Dopo aver inaugurato il primo parco divertimenti unico nel suo genere ad Abu Dhabi, il gruppo del Cavallino Rampante ha annunciato di voler aprire il parco divertimenti targato Ferrari alle porte di Barcellona, diventando così il primo parco giochi Ferrari d’Europa. Un investimento che punta al divertimento delle famiglie nel lusso delle Rosse.

In accordo con Investindustrial per il parco divertimento di PortAventura (primo parco divertimenti per grandezza nel Mediterraneo e secondo in Europa) il Ferrari Land aprirà entro il 2016 e si tratterà di un investimento notevole dato il suo costo di circa cento milioni di euro. Sviluppato su una superficie di 75 mila metri quadrati ogni attrazione presente nel parco a tema sarà progettato per far rivivere ai visitatori di ogni età emozionanti avventure soprattutto quella di assaporare l’ebbrezza della velocità, ne è un esempio l’acceleratore verticale più alto e veloce di tutta Europa; una sfida alle montagne russe di Abu Dhabi che percorrono una velocità da 0 a 240 km/h in soli 5 secondi.

Una diffusione del brand, dunque, che punta a esaltare il brand Ferrari e il Made in Italy in tutto il mondo anche grazie ad una novità assoluta: il primo hotel Ferrari, un albergo a cinque stelle dotato di 250 stanze, ristoranti e persino simulatori di guida a completa disposizione dei suoi ospiti. Portare il fascino della Ferrari in Spagna rappresenta un grande successo per la casa del Cavallino grazie alle migliaia di sostenitori e appassionati ma anche ai tantissimi turisti che ogni anno accorrono in città.

Chissà quale sarà la nuova tappa del divertimento firmata Ferrari.

Commenti (1)

  1. ma non potevano farlo in Italia visto che non c’è e in un secondo tempo in Spagna?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.