Il cocktail più caro al mondo costa 12,500 dollari

di Redazione Commenta

Si avete capito bene, 12.500 dollari per un cocktail. Ma cosa contiene questo drink esplosivo per costare così tanto, o meglio un’esagerazione? Semplice, due dita di cogna Croizet, datato 1858 e già qui siamo su un ingrediente super prezioso, aggiungiamo del Grand Marnier Quintessence cognac, Chartreuse Vieillissement Exceptionnellement Prolonge  e un pizzico di Angostura.

C’è una preparazione maniacale, che richiede ben 16 ore di preparazione e si può godere di tale prelibatezza e lusso solo dietro prenotazione, che va fatta almeno due giorni prima. La guarnizione prevede una spolverata di cacao e noce moscata, l’aggiunta di essenza di semi di papavero e rose, un pizzico di cocco, arancia e passiflora.

Prima del Winston, il primato del cocktail più caro al mondo era il Salvatore’s Legacy, ricetta del salernitano Salvatore Calabrese, proprietario del Salvatore at Playboy di Londra, locale trendy in old Park Lane. Gli ingredienti base di quest’altro cocktail da Guinnes sono cognac Clos de Griffer Vieux del 1788, il curacao Dubb Orange degli ultimi anni ’60 dell’Ottocento, il liquore Kummel del 1770 e un’Angostura Bitter del 1915.

Il cocktail Winston prende il nome da Chirchill che si nel 1944 bevve un bicchiere dello stesso cognac Croizet in compagnia del Presidente degli Stati Uniti di allora, Dwight Eisenhower.

Via | Bornrich

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.