Burani Fashion Group avvia un piano industriale per il rilancio della maison

di Redazione Commenta

Per la maison di moda Mariella Burani non è di certo un periodo idilliaco, ed è per questo che da il via libro al piano industriale per rilanciare la maison.

Il maggiore riscontro sulle diverse iniziative commerciali sarà evidente a partire dalla prima metà del 2011 per meglio comprendere la prospettiva industriale e occupazionale

Direttamente da un comunicato dei sindacati e dopo l’ incontro svolto nella sede de il ministero dello sviluppo economico, si apprende che il fatturato stimato di Mariella Burani Fashion Group della nuova gestione dei commissari straordinari nominati a fine maggio, fino al termine di novembre ammonta a 8,2 milioni di euro, contro la previsione di 9 milioni.

Dall’altra parte i rappresentanti dei lavoratori, hanno ricevuto un piano di rotazione della cassa integrazione fino a fine maggio del 2011, inoltre, rendono noto che considerano positivo l’orientamento della gestione a riportare le lavorazioni interne all’azienda , invece di affidarle ad altre aziende.

Da Bruxelles ci sono notizie positive a proposito della richiesta di un finanziamento sottoposta all’Unione europea. Femca Cisl, Filctem Cgil e Uilta Uil, non danno scontato il successivo ottenimento della liquidità, i debiti del gruppo della moda di Cavriago al 30 ottobre erano pari a 359 milioni di euro.
Attendiamo gennaio per l’approvazione del programma dei commissari da parte del comitato di sorveglianza.

fonte S&D Fashion Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.