1.618 Sustainable Luxury: dal 29 marzo al 1 aprile a Parigi

di Benedetta Guerra Commenta

Dal 29 marzo al 1 aprile a Parigi, più esattamente presso la Cité de la Mode et du Design torna “1.618 Sustainable Luxury“, dove dal 2009 sfilano le aziende ‘green’ più prestigiose e di lusso.

Dopo anni di battaglie di ogni tipologia, da quelle per la difesa degli animali, a quelli per la tutela dell’ambiente e dell’essere umano, e grazie ad uno studio condotto in occasione della seconda edizione dell’evento dall’Ifop, l’Institut Francais d’opinion publique, ha reso noto che la maggior parte dei consumatori francesi il lusso è ostentazione, superficialità .

Grazie a numerose iniziative lusso e della sostenibilità possono incontrarsi, e lo hanno dimostrato numerose maison, tra cui Chanel che ha deciso di sostenere la trasmissione delle conoscenze della medicina millenaria “amchi”, praticata nel Ladakh, finanziando totalmente la formazione dei medici di questa disciplina con il sostegno di una Ong locale.

Chanel sovvenziona anche la pubblicazione di un’opera scientifica su piante medicinali e le proprietà, e un’altra in tibetano, distribuita gratuitamente agli studenti e ai medici dell’Himalaya.

Dall’altra parte Swarovski ha sostenuto la costruzione di una “scuola dell’acqua” che ha insegnato a 100.000 bambini a utilizzare al meglio questa immensa risorsa.

Cartier, è stato uno dei primi ad aderire al Conseil pour des pratiques joaillieres responsables, certificando che l’oro e i diamanti utilizzati dalla maison vengono estratti nel rispetto della natura e dell’uomo.

La maison Yves Saint Laurent ha recuperato dai suoi magazzini le stoffe inutilizzate per la realizzazione della sua terza collezione New Vintage.

In occasione del salone del lusso sostenibile, saranno presenti espositori di design, arredamento, new tech, turismo, moda, oreficeria e benessere, tutti selezionati da un comitato di esperti che si è posto come obiettivo quello di determinare le linee guida del lusso nel futuro.

1.618 Sustainable Luxury” in questa edizione il padrino è Oskar Metsavaht (medico dello sport, scalatore e ambasciatore Unesco), a capo di una nota azienda brasiliana di abbigliamento ed ideatore di e-brigade gruppo per il risveglio ambientale guidato da medici e ambientalisti. Metsavaht ha realizzato una sua linea di abbigliamento utilizzando materiali innovativi, in grado di adattarsi alle condizioni estreme della montagna, e chiamata Osklen.

Insomma in questa nuova edizione ci saranno tante sorprese e noi di Lusso ve le faremo vedere tutte.

Fonte | Fashionmag
Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.