Shanghai 2010: la Sardegna espone al Padiglione Italiana

di Giulia Ferri Commenta

Dopo Basilicata, Calabria, Marche, Toscana, Puglia, Piemonte e Sicilia, è la Sardegna ad aver inaugurato da ieri e fino al 31 agosto lo stand dedicato all’eccellenze sarde.

all’inaugurazione presente il Console Generale d’Italia a Shanghai Massimo Roscigno, il Segretario Generale del Padiglione Italia Maria Assunta Accili. Mentre in rappresentanza della regione Sardegna c’era l’assessore regionale dell’Ambiente, Giuliano Uras, che ha avuto un incontro uffiale con il presidente dell’Ufficio del Turismo di Shanghai, Dao Shu Ming.

Un programma fitto di eventi : degustazioni enogastronomiche, sfilate di moda, concerti folkloristici (come il gruppo Mamuthones Issohadores) e diversi incontri che metteranno in contatto gli operatori economici con i potenziali clienti.

Sarà l’elisir di lunga vita il tema prescelto per promuovere la Regione Sardegna. La popolazione sarda è la più longeva del mondo dopo il Giappone. Diversi studi a riguardo hanno infatti ipotizzato cause genetiche riguardanti l’assenza di un gene nel cromosoma X, l’G6PD. Altre imputano alla malaria, che infestò l’Europa nel secolo scorso, una selezione genetica concatenata dall’isolamento ambientale dei sardi. Questo per aggiungere altri cofattori indispensabili per la longevità: fattori di vita ambientale come l’ambiente, lo stile di vita, e la dieta.

C’è grande attesa per il Rose Wedding, un progetto già avviato l’anno scorso con un reality show trasmesso sulle emittenti cinesi in cui delle coppie celebri andavano in viaggio di nozze in Sardegna. 160 milioni di spettatori sono il segnale che la leva per far impennare l’industria del turismo ha come fulcro soprattutto i visitatori cinesi. Un aumento annuo del 12% di viaggi tra la Cina e la Sardegna testimoniano che gli sforzi economici per comparire al meglio (si parla di 400 mila euro spesi) non saranno vani: si attende quel passo di qualità per promuovere un turismo mirato ai turisti asiatici.

Venerdì 27 agosto ci sarà una conferenza di biomedicina e alle eccellenze espresse dal centro di ricerca Polaris, oggetto del seminario Polaris: Ict&Life Sciences, Biotechnologies.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>