Santa Boat Show, la fiera dell’usato nautico di qualità

di Valeria Douglas Commenta

Giunge alla terza edizione l’evento Santa Boat Show di Santa Margherita Ligure che avrà luogo dal 26 al 29 marzo prossimo. La fortunata manifestazione dell’usato nautico di qualità permetterà agli appassionati del mare di ammirare ben 150 imbarcazioni dei dieci aderenti all’associazione Yachts Brokers & Dealers di Santa Margherita che rappresentano oggi i cantieri più prestigiosi nel mondo nel settore della nautica di lusso. Ecco qualche nome: Cantieri di Sarnico, Azimut, Baglietto, Cantieri di Pisa, Pershing, Riva, Ferretti, Sunseeker.

Un acquisto importate come quello di una imbarcazione necessita infatti di una visita a bordo del mezzo e della sua prova in acqua. Il Santa Boat Show offre dunque l’opportunità a chiunque fosse interessato a una barca di sceglierla e di provarla subito in mare, prima della decisione definitiva.


Lo scorso anno la manifestazione ha accolto 6.000 visitatori che hanno potuto guardare da vicino le 130 imbarcazioni in vendita, il cui valore andava da 100.000 a 3 milioni di euro. Ma l’evento, in realtà, si colloca in un quadro ben più ampio. Il calendario dei quattro giorni prevede infatti una serie di appuntamenti dedicati alle tradizioni gastronomiche e al patrimonio paesaggistico di Santa Margherita Ligure, a partire dalla location del Santa Boat Show, villa Durazzo, complesso storico che sovrasta il Golfo del Tigullio.

Quest’anno la manifestazione conta inoltre del patrocinio del Comune di Santa Margherita Ligure e dell’Unione Nazionale dei Cantieri e delle Industrie Nautiche (UCINA). Santa Boat Show si inaugurerà la mattina di giovedì 26 marzo con il classico cocktail di benevuto, accompagnato dalla presenza di una madrina d’eccezione il cui nome non è stato ancora svelato. Vi saranno poi momenti culturali, un tour artistico per scoprire i tesori di Villa Durazzo, quattro serate di puro divertimento nella discoteca Delano Beach, sfilate di abbigliamento e moda mare, e una cena di gala rigorosamente a inviti nelle sale della dimora seicentesca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.