Samantha Cristoforetti vola ancora tra le stelle e diventa capitano

di Sonia Pesce Commenta

Nuova missione

Samantha Cristoforetti vola tra le stelle: sarà la prima italiana a guidare la stazione spaziale internazionale. Astrosamantha, sarà l’astronauta dell’Esa: è stata scelta per la sua competenza e professionalità dalle più grandi agenzie internazionali dello spazio cosmico: Nasa, Esa, Csa, Jaxa e Roscosmos, che detengono il partnerato delle case cosmiche. Questa scelta riempie d’orgoglio l’astronauta e il popolo italiano: la bandiera dell’Italia può essere sventolata con orgoglio ancora una volta, afferma il Presidente del Consiglio da Palazzo Chigi, che decanta orgoglioso la grandezza dei cittadini italiani che si sono contraddistinti per la loro competenza, per le loro doti intellettive, artistiche, sociali, ancora una volta.

 

Samantha Cristoforetti ha rilasciato un’intervista in cui si è dichiarata onorata del ruolo assegnatole; dichiara inoltre: “Metterò a disposizione tutta la competenza acquistata negli anni, sia sulla Terra che nello spazio, e in questo modo cercherò di guidare il mio equipaggio composto da persone assolutamente eccezionali”. Due dei compagni di viaggio della nostrana astronauta capo, sono già stati designati, mentre il quarto nome, ancora non è stato rivelato. La partenza è prevista per la prossima primavera 2022, a bordo della navicella spaziale Crew Dragon 4. La missione sarà lunga e sicuramente complessa: il ruolo di Samantha Cristoforetti sarà quella di guidare l’equipaggio e di lavorare come scienziata: le competenze acquisite durante le precedenti missioni, sono state fondamentali per la conquista di questo ruolo di rilievo.

 

Astrosamantha, ha dimostrato straordinarie competenze nella missione “Futura” e nella più recente missione “Nemo 23” realizzata nel fondale dell’Oceano Atlantico. In queste due importantissime occasioni, l’astronauta donna più famosa di tutti i tempi, si è distinta per la sua competenza; la sua formazione professionale è dipesa anche da queste due esperienze importanti e da queste due esperienze è dipesa la scelta delle grandi agenzie cosmiche che hanno deciso di affidarle un ruolo di grande responsabilità.

 

Samantha Cristoforetti, è la terza donna a cui viene affidata una missione spaziale: prima di lei solo due americane l’hanno preceduta. Per l’Italia dunque, Astrosamantha è motivo di orgoglio perché italiana e perché donna. La sua partecipazione nel ruolo di capo ad una missione importante come quella dell’Expedition 68, non può che innalzare l’asticella dell’orgoglio: è una donna, e in quanto tale, una rappresentante, una sorta di riferimento femminile, oltre che modello per tutte le future astronaute donne che voleranno nello spazio a conoscere nuovi mondi e nuove cose, portando cosi in alto la bandiera azzurra della nostra amata Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.