Mercedes SLS AMG in oro al Salone di Dubai

di Giulia Ferri Commenta

 


Le portiere ad ali di gabbiano sono il segno distintivo di questa coupè (un po’ roadster per dirla tutta) che è presto entrate nel cuore degli appassionati dei motori, ma questa Mercedes SLS AMG ha strabiliato tutti al Salone di Dubai, l’International Motor Show, per la veste inconsueta con cui si è mostrata al grande pubblico arabo. Se al Salone di Francoforte era la regina di casa, a Dubai è stata la “statuetta” dorata che se fosse stata un film meriterebbe sicuramente un premio Oscar.

Precisiamo subito: non si tratta di una carrozzeria placcata in oro e conoscendo le megalomanie dei sceicchi potremmo essere portati a pensarlo, ma di una speciale vernice che conferisce alla livrea un colore simile al color oro rame. Così come spiega Volker Mornhinweg Presidente del Consiglio di Amministrazione della Mercedes-AMG GmbH che con questa special edition mira al plauso dei mercedisti sauditi:

La première di SLS AMG nella vernice “AMG Desert Gold” al Dubai International Motor Show rappresenta un omaggio nei confronti del Medio Oriente. Dopo gli Stati Uniti d’America, la Germania e il Giappone, la regione del Golfo è il quarto principale mercato di commercializzazione per AMG

In un gioco di luci e ombre tutti gli elementi estetici e meccanici di questa fantastica sportiva sono messe in risalto. I raggi dei cerchi in lega, 19 pollici davanti e 20 pollici dietro, sono ben risaltati dal colore nero e dal profilo giallo che contorna il battistrada. Stesso pendant per la calandra, che presenta la stella a tre punte della Mercedes e i listelli della presa d’aria in color oro rame e la griglia nera. E ancora su tutti i profili e le modanature che nella SLS AMG sono di serie disponibili nel colore cromato o Silver Shadows qui sono rigorosamente nere.

Non resta che scoprire se il color Desert Gold entrerà effettivamente in produzione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>