Manicure lussuosa alla pelle di serpente

di Benedetta Guerra Commenta

Di cose strane ne abbiamo viste e ne vediamo continuamente nel mondo del lusso, ed una delle ultime news riguarda le donne, soprattutto le donne che adorano avere le mani sempre perfette. Ora care vittime della perfezione, potrete scegliere se fare o meno la manicure in pelle di serpente.

Ovviamente, questa tendenza è partita dalla città di New York, conquistando dapprima gli States e poi l’Inghilterra. La manicure ha un costo minimo di 62 sterline ad unghia e non è solamente per le mani, ma anche pedicure.

Questa “operazione”, partita dalla California e approdata a New York, ha preso piede in tutto il mondo perché assicura unghie perfette per due settimane.

Cosa c’è di nuovo? Da qualche anno a questa parte la manicure è entrata a far parte del mondo del lusso, ed è anche un bene di lusso visto il costo minimo … ed è oramai normale trovare lavorazioni con diamanti, oro e pietre preziose.

620 sterline solo per farsi fare due mani, ed un materiale molto particolare che sinceramente non concepisco (non tollero l’utilizzo di animali né per uso cosmetico, ne per moda, ne per cibo … sono un caso a parte) . Per chi non lo sapesse, è vera pelle di serpente che viene raccolta, disinfettata e poi trasformata in gel per unghie.

Immaginate che effetto fa sulle unghie … tutte piccole squame colorate in base alla tonalità preferita, da scegliere tra 170 colori diversi.

Ad inventare questa tecnica di manicure è stata Terri Silacci, che dopo aver visto il figlio rientrare a casa con una pelle di serpente, trovata dopo la muta dell’animale ha avuto il colpo di genio. La manicure ha avuto un grande successo ed ora le migliori beauty center di Chelsea, a Londra, hanno adottato l metodologia iniziandola a proporre alle clienti … che ovviamente saranno felici di provare una così rivoluzionaria operazione di manicure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.