iPhone ed iPad a rischio attacco hacker, aggiornare subito il sistema operativo

di Sonia Pesce Commenta

Attenzione a chi utilizza prodotti di casa Apple come iPhone ed iPad, visto come la stessa azienda abbia dichiarato di aver trovato delle falle di sicurezza all’interno del penultimo update del loro sistema operativo.

Sono stati infatti scovati dei bug che permettono agli hacker di sfruttarli a proprio piacimento e creare ovviamente delle problematiche per i proprietari di tali device. Per questo l’azienda di Cupertino ha immediatamente rilasciato due aggiornamenti per iPhone ed iPad, risolvendo in questo modo i problemi di bug ed evitando che ci possa essere qualche attacco hacker.

Aggiornare immediatamente iPhone ed iPad all’ultima release

Il problema è però che Apple non può sapere se qualche dispositivo sia stato già colpito dagli hacker, l’unica possibilità per evitare di essere vulnerabili è aggiornare il proprio iPhone ad iOS 14.4 e l’iPad all’ultimissima versione di iPadOS. In genere l’aggiornamento avviene in maniera del tutto automatica, ma è bene recarsi nelle Impostazioni alle voci Generali e Aggiornamento Software per essere sicuri che il proprio iPhone o iPad sia stato effettivamente aggiornato all’ultima release rilasciata da Apple.

Se manca l’update è altamente consigliato di attivarlo in maniera manuale e salvaguardare in questo modo il proprio dispositivo di stampo Apple. Gli aggiornamenti del sistema operativo sono fondamentali non solo perché permettono al device di funzionare nella maniera più corretta possibile, ma soprattutto perché si ha modo di difenderli da possibili minacce hacker che purtroppo sono sempre all’ordine del giorno.

Scovati quindi questi problemi di sicurezza, Apple ha immediatamente invitato gli utenti a controllare di aver effettuato l’ultimo aggiornamento di iOS ed iPadOS, in modo da essere sicuri di non poter ritrovarsi sotto attacco hacker.

Dove sono stati scovati i pericolosi bug?

Questi pericolosi bug sono stati scoperti da un ricercatore esterno dell’azienda di Cupertino e riguardano nello specifico due elementi diversi del software che compone iOS e iPadOS. Nel dettaglio il primo riguarda il “kernel, ossia il nucleo del sistema operativo che mette in contatto le componenti fisiche del prodotto, ossia l’hardware, con il software; il secondo è Webkit, ovvero il motore grafico che permette al browser Safari (e ad altre componenti del sistema operativo e delle app) di visualizzare pagine web”.

Il punto è che gli hacker potrebbero tranquillamente sfruttare questi bug, all’interno di una catena composta da altri bug, per prendere addirittura il controllo del dispositivo del malcapitato. Ciò comporterebbe un rischio grandissimo per la sicurezza degli utenti, i cui dati sarebbero poi nelle mani di questi hacker. Apple spera ovviamente di essere intervenuta in tempo, ma non è detto che non ci sia stato già qualche attacco di questo tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.