Il mercato del Lusso – lo shopping del lusso nel 2012 sarà in ascesa

di Benedetta Guerra Commenta

I super consumatori del Lusso dovrebbero ricominciare nel 2011 a fare le grandi spese, questo secondo la società di consulenza globale Bain & Company’s Market Update di lusso.

Claudia D’Arpizio, una delle partner di Bain & Company, con sede a Milano, ha redatto il rapporto dopo aver studiato in maniera minuziosa 220 marchi di lusso a partire da articoli in pelle, moda, gioielli, cosmetici, società e alcolici.

La relazione ha detto che l’industria mondiale del lusso, in forte crescita negli ultimi 15 anni, negli ultimi tre mesi del 2009 ha avuto un rallentamento del 10%. Secondo la D’Arpizio la diminuzione non implica un cambiamento duraturo nella abituali spese di lusso, e che si prospetta per il 2011 una ripresa e per il 2012 il consolidamento del settore.

La relazione D’Arpizio dice che consumatori hanno preferito ultimamente elementi più sobri all’ostentare gioielli, borse, abiti di categoria superiore.

In relazione a questa situazione, la D’Arpizio ha detto:

La recessione ha semplicemente accelerato una tendenza che era già in vigore, e nella relazione vogliamo far capire che i consumatori avevano già rallentato i loro lussuosi acquisti molto tempo prima che la recessione prendesse in mano l’economia. Mentre a livello mondiale le vendite di beni di lusso si stabilizzeranno nel 2010, nel 2011 avremo un aumento del 4%, e del 7-8% nel 2012

Durante l’intervista al Reuters, Edgar Hubert, presidente del marchio Juicy Couture, ha dichiarato:

“Credo che non ci sia un vero e proprio ridimensionamento del lusso, ma solamente un giusto confronto tra rapporto prezzo e valore, come dovrebbe realmente essere”.

Ciò significa che i marchi di lusso avrebbe dovuto giustificare il prezzo ed il valore dei loro prodotti? In molti hanno definito questa crisi non esatta, altri hanno solamemte detto che era una fase, altri ancora hanno detto che la crisi non è mai esistita. Il problema ora, è capire chi ha detto la verità e chi invece ha detto delle bugie, cosa difficile da capire per noi semplici mortali. Io penso che la crisi sia globale, e che il lusso sia solo uno dei settori fortemente in crisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.