Antico manofatto trovato dove sono stati scoperti i rotoli del Mar Morto

di Benedetta Guerra Commenta

Una delle domande più difficili a dare una risposta al mondo è:Come era Cristo? Questo è uno dei quesiti che più impazzano tra le persone comuni e non da circa 2011 anni (secondo la cristianità).

Conservato in una grotta sulle colline del Lago Kinneret (chiamato anche il Mare di Galilea), il quadro nella foto può essere una delle reliquie più preziose del cristianesimo se la sua autenticità verrà provata.

Possiamo vedere un giovane con i capelli ricci che indossa una corona di spine che può rappresentare Gesù Cristo.

Circa 70 reperti sono stati rinvenuti cinque anni fa, dopo un’inondazione da un beduino di nome Hassan Saida che si rifiuta di vendere, ma finalmente ha consentito a far analizzare due campioni per ulteriori analisi, riporta il Daily Mail.

La grotta si trova a 160 km di Qumran dove sono stati scoperti i manoscritti, i rotoli del Mar Morto. Il linguaggio decifrato sul codice sembra una miscela di antico fenicio e l’ebraico, ed è possibile che il ritratto di Cristo sia stato realizzato da una setta prima del periodo cristiani. Ogni libro è costituito da lastre di piombo incis e presenta otto a nove pagine collegate da anelli di piombo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.