Al via la campagna Giving Pledge in India

di Benedetta Guerra Commenta

Il duo Warren Buffet e Bill Gates si recheranno in India per dare una spinta ai ricconi del posto per le attività filantropiche. I due paperoni, vogliono diffondere e coinvolgere i ricconi locali nella campagna Giving Pledge, per dare una scossa a chi è ricco, di donare metà della propria ricchezza in beneficenza per tutta la durata della vita.

Sono molti i personaggi ad aver aderito alla campagna come Michael Bloomberg, Larry Ellison, Carl Icahn e Ted Turner.

In India il riccone più famoso è Azim Premji, che lavora nel campo della tecnologia e che ha devoluto 2 miliardi di dollari ai bisognosi e sta cercando di far aprire ai suoi connazionali ricchi di aprire il portafoglio e fare beneficenza per i bisognosi.

Per chi non lo sapesse, i 100 indiani più ricchi hanno un patrimonio netto pari al 25 per cento del PIL. Nonostante la cultura filantropica è molto diffusa negli Stati Uniti, risulta meno famosa nelle nazioni in forte sviluppo come l’India, dove le reti di beneficenza sono gestite in modo poco professionale.

Il boom economico del 2010 ha coniato 17 nuovi miliardari, portando la cifra nazionale a 69 e due di questi indiani Lakshmi Mittal e Mukesh Ambani, sono tra i primi cinque nella lista Forbes sugli individui più ricchi del mondo … peccato che le loro donazioni non siano ricche!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.