Uova di Pasqua extra lusso, tra cioccolato e diamanti

di Redazione Commenta


Considerato da sempre come il simbolo della Pasqua, il famoso uovo di cioccolato riempie le tavole degli italiani per la gioia dei palati dei più golosi ma per festeggiare la Pasqua 2014 molte case di moda oltre a famose pasticcerie hanno scelto di realizzare le più lussuose uova pasquali mai esistite. Vediamo allora le Top Eggs 2014.

Il Guinness World Record per l’uovo di cioccolato più costoso al mondo è stato vinto dallo chef pasticciere Jacques Torres che al Rockfeller Center di New York ha mostrato la sua creazione di cioccolato battuta a 11 mila dollari. Un uovo gigante di cioccolato al latte alto 76 cm e pesante 54 kg realizzato in onore della città di New York dato che sull’intero uovo è stato riprodotto lo skyline della iconica città sormontato da piccole stelle gialle. L’uovo fa parte del Fabergé Big Egg Hunt, l’evento dedicato alle uova di Pasqua più particolari del mondo.

E se al posto del cioccolato preferite i gioielli ecco allora l’uovo di Pasqua più costoso al mondo dato che questa volta non si tratta di cioccolato al latte ma di oltre 1000 diamanti incastonati in un piccolo uovo dal valore di oltre 5 milioni di sterline e al momento nelle mani di un collezionista privato. Ma l’uovo è ancora più lussuosi di quanto non appaia dato che al suo interno racchiude un globo d’oro 18 carati e al suo interno una colomba di cristallo con becco d’oro e gemme preziose.

Meno costose e lussuose ma pur sempre fuori dal comune sono invece le uova di Pasqua realizzate dagli stilisti Roberto Cavalli e Giorgio Armani che per l’occasione hanno pensato di produrre una collezione ispirata al trend animalier con tanto di macchie chiaro scuro ispirate alla giraffa, alla zebra e alla tigre del valore di 49 euro.

E voi, quale uova di Pasqua scegliereste?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.