Rose Dior, i nuovi gioielli Dior Joaillerie

di Sara Mostaccio Commenta

La nuova collezione di gioielli di casa Dior si ispira alle rose: ecco i nuovi anelli della linea Rose Dior in quarzo, oro e diamanti.

Christian Dior aveva una passione per i giardini, coltivava personalmente le rose nella sua casa di Granville in Normandia, non stupisce quindi scoprire questi fiori nei gioielli Dior Joaillerie come elemento ricorrente. La nuova linea di anelli si chiama per l’appunto Rose Dior.

A disegnarne le splendide linee è la direttrice creativa della linea di gioielleria della maison Victoire de Castellane che si ispira alle rose tanto amate da monsieur Dior e ad una ormai lunga tradizione. Non di rado infatti si è ispirata allo stesso tema floreale per le collezioni più preziose della casa di moda francese che dirige.

Il fiore feticcio di casa Dior mostra tutta la sua opulenta bellezza sui nuovi gioielli della collezione che si articolano su tre serie differenti a seconda del materiale scelto per realizzare le corolle della regina dei giardini: Bagatelle, Pré Catelane e Bois de Rose sono i loro nomi.

Sono piccole opere d’arte di alta gioielleria che sembrano rose appena colte eppure sono declinate non già in delicatissimi petali naturali ma in materiali ben più ricercati e costosi. Una delle linee sceglie il quarzo rosa o l’ametista, l’altra opta per un pavé di brillanti. C’è anche una variante più articolata che propone un intero bouquet di rose su un unico anello.

La struttura di base è sempre in oro rosa mentre di tanto in tanto compare ad impreziosire ulteriormente la creazione anche una piccola ape adornata di diamanti. Le dita diventano così veri e propri giardini preziosi. Per raccontare queste meraviglie è stato scelto il fotografo di moda Patrick Demarchelier che ha immortalato la bellezza degli ultimi nati di casa Dior.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.