Ritter Royal Flora Aurum, il basso elettrico più costoso del mondo

di Valeria Douglas 1

Il basso elettrico più caro al mondo? E’ il Ritter Royal Flora Aurum, una delle creazioni più preziose di Jens Ritter, liutaio tedesco che ha trasformato la sua passione in un lavoro.

La sua storia ha infatti dell’incredibile: musicista senza un soldo, andava alla ricerca di strumenti rotti da poter riparare, fino all’incontro fortunato con il bassista di Madonna che gli ha cambiato la vita.

Oggi Ritter produce circa 60 chitarre artigianali vendute da Wynn & Co. Jewelry a Las Vegas. Ma il suo pezzo forte rimane questa creatura dal costo di 100.000 dollari. Infatti il Ritter Royal Flora Aurum è scolpito in un pezzo di acero, mentre per il nut è stato usato avorio di mammut vecchio di 10.000 anni. La tastiera è da mille è una notte: la decorazione è un intarsio floreale in oro 24 carati con diamante nero al centro di ogni foglia.

In oro anche il ponte e le manopole arricchite da un diamante. E se non bastasse, svariati elementi in platino e da 3.3 carati di diamanti.
Quando si dice “fare della buona musica”…

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.