Oona, il caviale che viene dalla Svizzera

di Benedetta Guerra Commenta

Se una volta la Svizzera era definita la patria del cioccolato, ora vi ricrederete, poiché ha prodotto il suo primo caviale, l’Oona. Ebbene si, questo alimento, così raffinato e ricercato, nasce nei ruscelli di montagna, nell’Oberland Bernese, grazie alla cura e l’attenzione che Peter Hufschmied, un ingegnere responsabile dell’impianto.

Torniamo indietro nel tempo: circa sei anni fa vennero importati 30mila storioni siberiani, e vennero allevati con acqua pura di ruscello … grazie a quella operazione quest’anno l’azienda ha prodotto 300 chili di caviale nero a un costo di 1400 dollari per 250 grammi.

Il caviale però è ingrediente a rischio di estinzione, tra l’altro ci sono dati allarmanti sul calo della popolazione degli storioni, ed è questo uno dei motivi per cui è molto raro e più costoso.

In Svizzera, il caviale è molto usato e grazie allo stabilimento che riscuote grande successo. C sono tantissime ordinazioni da tutto il mondo, da Hong Kong e dalla Russia.

Per una confezione da 30 grammi il prezzo è di 225 dollari … roba da ricchi!

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.