Jumeirah Group, mira espansionistica negli Stati Uniti

di Redazione Commenta

Il Jumeirah, conosciuto come il colosso del lusso con sede a Dubai, ha intenzione di ampliare il suo portafoglio delle sue strutture negli Stati Uniti.

A rendere nota la notizia è l’executive chairman Gerald Lawless, che insieme ai nove complessi di prossima apertura, ne vuole aggiungere ulteriori.

Il gruppo che gestisce l’Essex House vicino al Central Park di New York, ha preso di mira anche Boston, Chicago, San Francisco, Miami e Washington come sede dei futuri alberghi, poiché ha come obiettivo quello di rafforzare la presenza nei mercati più significativi.

Lawless rende noto che Jumeirah vuole sviluppare delle proprietà ai Caraibi, in cui ha già aperto tre hotel nel 2011, mentre altri sei sono pronti a sbocciare in Azerbaijan, Germania, Kuwait, Maldive, Abu Dhabi e Dubai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.