Basta quaderni di carta: benvenuto Oxford Easybook M3

di Benedetta Guerra 1

In circolazione, oramai da qualche mese, il blocco digitale Oxford è riuscito nell’intento di diventare degno erede del vecchio quaderno a quadretti. Banzato Hamelin, la casa di distribuzione italiana (la casa effettiva di produzione è la Hamelin Paperbrands) ha mantenuto la promessa fatta lo scorso ottobre, e dopo alcuni tempi, ha visto l’intera gamma di blocchi e quaderni in carta digitale in commercio.

Tutti i blocchi hanno pagine digitali aventi delle trame di pixel, che consentono alla penna, anch’essa digitale, di memorizzare, codificare differenti grafie. La penna possiede una videocamera ad infrarossi che registra la linea della grafia, la converte in dati vettoriali alla velocità di 100 immagini al secondo.

Grazie al software Denos, posto nel pc, i dati inclusi all’interno della penna vengono decodificati e analizzati . Il software, non solo riconosce i caratteri manoscritti, ma li converte in testo digitalizzato, permettendo di vedere la pagina digitale, sfogliare gli appunti, archivirli per cartella e data, ed effettuare ricerche tra le proprie annotazione sia dal blocco che dal quaderno, attraverso un potentissimo motore di ricerca.

Oxford Easybook M3 dispone di una versione Starter Kit, contenente il quaderno digitale in formato A4, blocchi digitali in A5 Task manager, penna digitale con compatibilità per il supporto di sincronizzazione USB e il software DENOS.

Banzato, oltre ad offrire fogli digitali A4 e A5 nei colori arancione e grigio, propone l’Agenda Easybook in formato A4 che grazie all’applicazione Task manager da l’opportunità di gestire le proprie attività in modo veloce.

Se amate la teconlogia, il progresso, e vi siete rotti le scatole dei vecchi quadernoni, Oxford Easybook M3 vi aprirà un nuovo mondo al costo di 250€ in su.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.