Asta record a Hong Kong per i vini della Borgogna

di Giulia Ferri Commenta

Anche i collezionisti asiatici dimostrano interesse per le rarità enologiche: una selezione di vini di Borgogna (terra di Pinot Nero e Chardonnay) provenienti dalla cantina di Don Scott, è stata battuta all’asta alla cifra record di 14,5 milioni di dollari, il top score mai registrato quest’anno. Hong Kong si conferma la finestra principale dell’Oriente che sposa una tendenza tipica del mondo occidentale: quella del buon vino.

Probabilmente il successo decretato dalla casa d’aste Acker Merrall & Condit è in parte dovuto a una lottizzazione che ha lasciato ampia possibilità agli offerenti di potersi aggiudicare anche una sola preziosa bottiglia di vino in base alle proprie disponibilità economiche.

Ma strabiliante è il fatto che un collezionista locale si è portato a casa dodici bottiglie del celebre vino Vosne-Romanée Cros-Parantoux d’annata 1990. Piccola curiosità: quell’anno fu caratterizzato da giugno particolarmente piovoso e un’estate calda e molto secca a cui seguì un fine agosto carico di pioggia. La maturazione fenolica venne in anticipo ma a detta degli esperti fu una grandissima annata.

Photo credit | Thinkstock photos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.