Sex toys, sesso di lusso con vibratori e gadget di oro e argento

di Valeria Douglas Commenta

Il marketing ha coniato un nuovo termine, Sexual Entertainment, ovvero l’insieme di gadget appartenenti all’universo erotico. Non solo biancheria intima, dunque, ma candele profumate, olii per massaggio e soprattutto sex toys, declinati tra vibratori, manette, lubrificanti e molto altro ancora.

Sono infatti sempre più frequenti le boutique dell’eros in Italia. Milano propone lo spazio Paradise Lounge di Coin con il kit da spogliarello molto ambito, mentre alla Rinascente impazzano i frustini SM di Madame V. C’è poi Angelique Devil, il nuovo concept store di lusso interamente dedicato all’erotismo al femminile. E mentre a Bologna comanda SexyShocK sin dal 2002, Roma risponde con Zou Zou: non un semplice sexy shop, ma un luogo dedito alle presentazioni di libri erotici, ai corsi di burlesque e così via.

E il sesso si fa di lusso quando arrivano oggetti del piacere realizzati con materiali preziosi: vibromassaggiatori, vibratori, sex toys realizzati insomma con oro 24 K, argento, platino e autentici cristalli Swarovski.


Anche i vip ne fanno largo uso, tanto che David Beckham, lo scorso anno, regalò uno un vibratore da due milioni di dollari – platino e diamanti – alla moglie Victoria, mentre Kate Moss ne acquistò uno tempestato d’oro 24 carati nel negozio di gadget erotici più alla moda di New York.

Ma torniamo in Italia e al catalogo del brad nostrano My-yoyo, dedicato al piacere soprattutto al femminile. Tra i pezzi forti c’è YVA, il vibratore ricaricabile e silenzioso, disponibile nella versione placcata in oro 18k o in argento, a forma di petalo super arrotondato ed ergonomico. Sette ore di autonomia e diverse velocità di vibrazione (delicata, massaggiante e silenziosissima) per un costo che supera i mille euro. Ci sono poi i mini-vibromassaggiatori da borsetta, come quello a forma di sigaro: sempre oro e argento per le appassionate di design.

Brillano le manette tempestate di Swarovski, decorate a mano e dedicate agli eventi più chic, da abbinare magari agli accessori-gioiello di vario genere. Su tutti, i copricapezzoli, per una fascia di prezzo che parte dai 200 euro.

Arrivano invece dalla Grande Mela, precisamente dal negozio Kiki de Montparnasse, il Cubic Zirconia, un anello per stringere la base del pene, pensato sia per il piacere sia per essere indossato come un gioiello, al costo 800 dollari. Per gli amanti del bondage c’è invece il Restraining Arts Kit, un set di cinghie e bracciali in pelle di ottima qualità al costo: 595 dollari.