Gustav Klimt venduto a 40 milioni di dollari in un asta Sotheby’s

di Giulia Ferri Commenta

Dopo la piastrella in edizione limitata con il Bacio di Gustav Klimt, torniamo a parlare del pittore austriaco per registrare una vendita all’asta record, ad opera della famosa casa Sotheby’s. A New York il quadro Litzlberg am Attersee (1914-15) è stato venduto a oltre 40 milioni di dollari contro una stima di partenza di circa 25 milioni di dollari (quasi la metà).

La tela, come tante altre opere trafugate, era stata rubata dai nazisti e  restituita l’anno scorso all’erede Georges Jorisch, nipote di Amalie Redlich. Jorisch, all’atto delle restituzione da parte del Museo di Salisburgo, ha promesso una ricompensa di 1,3 milioni di euro. Perchè? Wilfried Haslauer, vicegovernatore del Land e responsabile dei musei regionali, gli aveva fatto sapere che non era pensabile che il museo si tenesse un’opera sottratta illegalmente e con la violenza a una famiglia ebrea. Per il Museo di Salisburgo sarebbe stata una macchia intollerabile, che non ha prezzo.

Georges Jorisch che ora vive in Canada, ha 83 anni e vive di una pensione piuttosto esigua, manterrà la promessa? Noi ci auspichiamo che lo faccia.

Litzlberg am Attersee è una delle opere confiscate dai nazisti alle famiglie ebree viennesi nel 1938 e dietro la restituzione c’è un atto di generosità considerevole: la legge sulla restituzione dei beni sottratti agli ebrei riguarda esclusivamente i musei federali e quindi le collezioni non statali non sono obbligate all’impegno.

Gustav Klim, pittore più rappresentativo dell’art nouveau, è famoso per l’utilizzo dell’oro nelle sue opere, un po’ perchè suo padre era orafo, ma soprattutto dopo la sua visita nel 1903 ai mosaici bizantini a Ravenna. Una tecnica simile, seppure d’ispirazione totalmente diversa, è quella dell’artista Sutnaj di cui vi abbiamo parlato tempo fa. L’opera venduta a New York Litzlberg am Attersee“  rappresenta uno scorcio del lago del Salzkammergut, dove Gustav Klimt amava trascorrere i mesi estivi, prima di morire a Neubau, in Austria, nel 1918.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>