I cerchi in carbonio di Rolls Royce

di Sara Mostaccio Commenta

Rolls Royce ha sviluppato insieme a Bmw una nuova serie di cerchi in carbonio, alluminio e titanio dalla prestazione eccezionale.

Il gruppo Bmw è costantemente alla ricerca di innovazioni capaci di rendere le proprie auto più performanti ed esteticamente accattivanti ed è in ambedue le direzioni che si muovono i nuovi cerchi in carbonio di Rolls Royce.

cerchi in carbonio di rolls royce

La sinergia tra le diverse marche è un’abitudine delle maison automobilistiche e Rolls Royce d’altro canto appartiene allo stesso gruppo Bmw dunque è stato naturale mettere a punto auto che montano, sull’uno o sull’altro modello, tecnologie del marchio fratello. La stessa sinergia si è attuata nel caso di questi nuovi cerchi.

I cerchi in fibra di carbonio faranno parte delle dotazioni opzionali disponibili sia per la M4 GTS di Bmw che per i modelli Ghost e Wraith Black Badge di Roll Royce. Il loro sviluppo ha richiesto ben 4 anni di ricerca e lavoro.

Il risultato è all’altezza di tanto impegno e indubbiamente conquista al primo sguardo perché i nuovi cerchi possono vantare un design spettacolare miscelando fibra di carbonio e alluminio, finiture lucide e opache, l’alternanza di colori chiari e scuri e, ovviamente, un’altissima tecnologia nella scelta della struttura che da un punto di vista tecnico garantisce la migliore performance possibile.

Per la sua fabbricazione ciascun cerchio ha richiesto 22 elementi di fibra di carbonio disposti su assi che a loro volta si ripetono sul profilo esterno con ulteriori 44 elementi. Tutto questo consente di sopportare adeguatamente velocità, peso e forza centrifuga del veicolo.

Il profilo di fibra di carbonio si unisce ad elementi di alluminio aeronautico forgiati in 3D e collegati tramite giunti di titanio. Così l’effetto finale è anche esteticamente magnifico oltre che tecnicamente impeccabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>