Violoncello Stradivari del 1717 all’asta su Internet

di Valeria Douglas Commenta

Partirà tra una settimana su Internet l’asta organizzata dalla casa newyorkee Tarisio che vedrà come oggetto di pregio uno dei sessanta violoncelli ancora esistenti costruiti da Antonio Stradivari.

Lo strumento, realizzato nel 1717 a Cremona, subì alcuni danni e fu restaurato a Madrid da uno specialista del settore, Josè Contreras. Durante le guerre napoleoniche arrivò in Gran Bretagna e fu venduto ad un famoso mercante tedesco, Emil Hanna, per poi arrivare nelle mani di Amaryllis Fleming, una delle migliori violoncelliste tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

Assicurato per la cifra di 1,7 milioni di euro, risulta difficile che un singolo musicista, seppur estimatore e passionato, possa assicurarsi il prezioso strumento. Come ha dichiarato Jason Price, responsabile di una casa d’aste specializzata in strumenti musicali:

Ci aspettiamo che sia un gruppo di investitori o un miliardario ad aggiudicarsi il prezioso Stradivari per poi darlo in prestito a musicisti di talento.

Il ricavato dell’asta andrà poi al Royal College of Music di Londra, dove la musicista ha insegnato a lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.