Rihanna dopo casa allagata, cita in giudizio agenzia immobiliare, ex proprietari ed ingegneri

di Redazione Commenta

La cantante Rihanna qualche giorno fa si è ritrovata allagata la sua villa da 7 milioni di dollari a causa di un malfunzionamento delle tubature.

La villa ha troppi problemi secondo la star e l’allagamento è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, tanto che ha citato in giudizio l’agenzia immobiliare che l’aveva aiutata per l’acquisizione, poiché non aveva reso noti tutti i problemi strutturali della villa.

Immobiliare.it rende noto che la dimora della cantante si trova a Beverly Hills ed è stata acquistata nel 2009, ma è nel 2010 che a causa di un temporale è diventata inagibile. Ovviamente le proteste della cantante sono arrivate subito, poiché è sicura che i vecchi proprietari, e gli agenti immobiliari avessero taciuto.

Rihanna è poi andata alla Corte Superiore di Los Angeles per presentare l’ esposto dove ha precisato che la colpa non è solo dell’ex proprietario, ma anche dell’agenzia, degli ingegneri e degli architetti che si sono occupati della progettazione e realizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.