Città più intelligenti. Un progetto comune mondiale

di Redazione Commenta

L’Amministrazione Comunale di Parma in concerto con l’azienda informatica IBM stanno lavorando gomito a gomito a un progetto mirato a migliorare la qualità della vita.

Sono due le componenti su cui il Progetto Think conta di fare presa:
La tecnologia e il senso civico.

Oggi si parla di Città più intelligenti, fornite da applicazioni tecnologiche a servizio (si spera gratuito) dei cittadini, infrastrutture moderne che seguano e accolgno le esigenze dei nuovi tenori di vita, sensori impiantati su tutto il tessuto urbano per monitorare in tempo reale il territorio.

Il progetto a medio e lungo termine è stato avviato in diverse città del mondo.
Oggi sono circa 450 le grandi città che popolano la terra e si prevede che nel 2050 circa il 70% della popolazione mondiale risiederà in una metropoli.
Ben 5,3 miliardi di persone popoleranno solamente l’Asia.

Senza attendere domani già ai giorni nostri sindaci, responsabili dello sviluppo e della viabilità, forze dell’ordine ed enti preposti si trovano ad affrontare i problemi di sicurezza e di salute dei cittadini in consegueza di un andamento demografico costantemente in crescita.

In diverse città del mondo le amministrazioni si stanno muonìvendo in tal senso, con la consapevolezza che c’è ancora da fare e che le condizioni sono talmente dinamiche che3 la ricerca e lo studio sono le basi fondamentali per la concreta realizzazione di città più intelligenti.

Stoccolma, Singapore, Brisbane hanno avviato sistemi informatici che aiutano gli agenti del traffico a gestire gli ingorghi veicolari e a ridurre l’impatto ambientale degli scarichi dei motori.

A New York la tecnologia sta dando una grossa mano agli organi di polizia alla prevenzione e alle repressione dei reati che minacciano la sicurezza del cittadino.
Logica conseguenza degli attentati dell’11 settembre 2001 alle Torri Gemelle.

Così come le città nate nel deserto come Masdar City negli Emirati Arabi si stanno sviluppando seguendo modelli economicamente e ecologicamente sostenibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.