Ulysse Nardin, un Safari di lusso al polso

di Valeria Douglas 2


Non si ferma mai Ulysse Nardin di fronte allo scorrere del tempo, ore e minuti da lui tanto osannati. Il suo ultimo viaggio da indossare al polso sa di avventura e di terre lontane. Il frutto si chiama Safari Jaquemarts ripetizione minuti, un’edizione limitata in 50 pezzi per referenza, una in oro rosa 18 carati e l’altra in platino.

La sua caratteristica principale è la tecnica di smalto cloisonné o lustro di Bisanzo, di origini cinese: i sottili fili metallici vengono fissati sul metallo del fondo sagomando le celle, mentre si va a fondere lo smalto per poi applicarlo su un supporto metallico.


Il nuovo segnatempo di Ulysse Nardin, impermeabile fino a 30 metri e arricchito da un cinturino in alligatore, è un vero e proprio safari tridimensionale. Tutti presenti all’appello: un leone, un elefante, una scimmia, un fenicottero e una giraffa, figure animate e lavorate appunto con la tecnica del cloisonné.

La realizzazione del quadrante del nuovo Ulysse Nardin Safari Jacquemarts ripetizione minuti richiede oltre 50 processi diversi per 50 ore di lavoro. Il risultato finale? Ogni quadrante è diverso dagli altri. Unico e raro allo stesso tempo.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.