Lusso? Sì, ma a noleggio

di Valeria Douglas Commenta

 E va bene, di ricchi sfondati ce ne sono. Quelli con tutte le carte in regola e i conti correnti d’oro. Ma ci sono anche i ricchi a tempo determinato, quelli che non vogliono rinunciare a certi lussi, ma non possono permetterseli tutti i giorni. Così, la soluzione più semplice si chiama ‘noleggio‘.

Sono tanti gli italiani, infondo, che si regalano anche per poche ore beni, soggiorni e attenzioni extralusso. Basta prenderli a noleggio e il gioco e fatto. Una sorta di mordi e fuggi che non deve far vergognare, tutt’altro.

Anche perché se prima i grandi prorietari andavano ad esempio nella propria villa solo per alcune settimane lasciandola libera per il resto del tempo, oggi si son fatti furbi e hanno deciso di affittarle. Stesso discorso per yacht e barche.

E così ecco che i ricchi a tempo – solitamente piccoli imprenditori e liberi professionisti fra i 30 e i 40 anni, crescono sempre più. Lo afferma Paola Calore, responsabile comunicazione di Capital Charter, azienda specializzata proprio nel noleggio di servizi di lusso. Dunque, oggi è possibile regalarsi una giornata da re su uno yacht di 18 metri con tanto di pranzo, aperitivo e cena di alta cucina, con un massaggiatore professionista a bordo, oltre ad un’auto di lusso. E tutto per la cifra di 6mila euro.

A ciascuno il suo, comunque. Tant’è che le agenzie specializzate offrono servizi personalizzati. Ville in affitto a Forte dei Marmi, in Costa Azzurra, ad Amalfi o in Costa Smeralda, et o elicottero privati, e un Personal Concierge per le serate mondane. Lui ha il compito di andare a scovare i biglietti per lo spettacolo d’opera a cui si vuole assistere, oltre a occuparsi dell’abito da sera e persino dei gioielli che la signora deve indossare. Il tutto, naturalmente, a noleggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.