Giorgio Armani aprirà un hotel nel Caucaso

di Valeria Douglas Commenta

 Ormai non è più semplicemente una questione di fashion per Giorgio Armani. Secondo il quotidiano di Mosca “Kommersant”, infatti, Re Giorgio ha intenzione di realizzare il secondo anello della catena Armani Hotel. E stavolta la location scelta sarebbe il Caucaso.

Dopo l’Armani Hotel Dubai dunque, lussuoso albergo di dieci piani nella Burj Khalifa, la torre più alta del mondo, la Giorgio Armani Spa, pare stia progettando insieme con altri investitori la nascita di un complesso industrial-turistico di 100 stanze in una superficie di 30.000 metri quadri nella cittadina di Acque Minerali.

La costruzione sarà curata dalla Armani Hotels Caucasus, società creata appositamente a tal fine. Come ha inoltre specificato il responsabile del progetto, il cui costo si aggira attorno ai 150 milioni di dollari, lo stilista si limiterà a fornire il nome e il design concept dell’hotel, ricevendo in cambio royalties sui profitti della società.

Qualche cenno alla carriera di Giorgio Armani: lavora per La Rinascente fino al 1965, anno in cui viene assunto da Nino Cerruti per ridisegnare la moda del marchio Hitman. Il suo nome compare direttamente nell’universo della moda per la prima volta attraverso il marchio di abbigliamento in pelle Sicons. Nel 1974 nasce infatti la linea Armani by Sicons, che lo convince definitivamente alla creazione di un marchio personale. La sua prima collezione risale al 1975, anno in cui fonda l’azienda omonima.

Nel luglio 2000 Armani ed il Gruppo Zegna siglano un accordo per produrre e distribuire le linee Armani Collezioni in joint venture. Analogamente nel 2002 Armani firma un accordo con la ditta Safilo per la produzione di una esclusiva linea di occhiali, chiamata Emporio Armani occhiali. Nel 2000 il Guggenheim Museum di New York gli tributa una retrospettiva.

Oltre alla linea profumi (tra i quali, ad esempio, Acqua di Gio o Black Code) di enorme successo commerciale, fra i suoi marchi più famosi vi sono Emporio Armani e Armani Jeans. Nella seconda metà del 2006 Emporio Armani lancia Remix il nuovo profumo uomo/donna ispirato all’ultimo album di Madonna e al mondo delle discoteche.

Nel 2009 è diventato “ambassador” del movimento Internet for Peace fondato dalla rivista mensile Wired Italia con lo scopo di candidare Internet al Premio Nobel per la pace nel 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.