3 migliori biciclette elettriche di lusso

La città del futuro? E’ quella dove le automobili non ci saranno più e gli unici spazi dedicati al parcheggio saranno quelli per le biciclette. Il progetto potrebbe sembrarvi ambizioso eppure il mercato delle biciclette elettriche è in crescita e sono tantissime le aziende che le producono, anche con modelli di extra lusso. Ecco perchè vi consigliamo di cominciare a considerare alcune delle biciclette elettriche di design più belle e più lussuose attualmente in commercio per prepararvi alla città senza auto del futuro.

1. Derringer Electric Bike

E ‘la prima e-bike della Derringer, famosa casa di produzione di biciclette. Ogni bicicletta Derringer Electric offre prestazioni proporzionali alla spesa, vale a dire che la più economica bicicletta Derringer Heritage Series sarà alimentata da una batteria Li-NMC da 37 volt a 12.5 Ah e da un motore a mozzo 750W a coppia alta. La più costosa invece è la bicicletta elettrica Derringer Bespoke Series,alimentata da una batteria Li-NMC da 63V 12,5 con un motore a mozzo a coppia alta 2800W.

> BICI DI LUSSO

2. Audi Sport e-tron mountain bike

La bicicletta elettrica di Audi si contende il titolo della più leggere e ad elevate prestazioni tra le bici elettriche. Peso: 18,2 chilogrammi, è una delle e-mountain bike più leggere in carbonio del mondo. Il telaio ad alta tecnologia ultra-leggero in carbonio monoscocca rende la mountain bike di Audi Sport e-tron una bicicletta elettrica ultra-esclusiva e ad alte prestazioni progettata per essere utilizzata fuori strada, a differenza di qualsiasi altro modello. E’ alimentata da una batteria a litio Bosch da 36 volt, e da un punto di vista estetico le linee dinamiche sportive di nero opaco o dei colori lucidi come rosso e argento, sono state sviluppate dai progettisti del design industriale Audi a Monaco di Baviera.

> LA NUOVA BICI LAMBORGHINI

3. Bicicletto electric bicycle

Quando si parla di lusso e di design, si devono per forza citare gli italiani. La nuova bici elettrica di Bicicletto
(che in realtà è definita “veicolo”) ha un design innovativo che definisce un nuovo concetto di mobilità personale mentre sfuma i confini tra una motocicletta e una bicicletta. Detto questo, difficile classificare le Bicicletto come semplici biciclette a pedalata assistita. Il corpo della bicicletta elettrica Bicicletto può sembrare pesante ma in realtà pesa solo 17 kg. Il falso “serbatoio del gas” può sembrare l’alloggio della batteria, ma è in realtà un altoparlante bluetooth che consente agli smart devices di collegarsi ad essa permettendo di ascoltare musica e rispondere alle telefonate mentre si pedala. I prezzi variano da € 9.200, per il motore da 250 W con velocità massima di 25 km/h su batteria da 36V 15A e autonomia fino a 90km, a 12.200 € per il motore da 250 W di potenza per la velocità massima di 48 km /h sulla batteria 36V-20A, con un grado di autonomia di 70 km.

La nuova bici Lamborghini

Se Samsung firma la bici elettrica intelligente SmartBike ed Hermès griffa una bicicletta di lusso esclusiva, perché dovrebbe restare indietro proprio una maison automobilistica, che pure di mezzi di trasporto – tanto quanto di design – si intende eccome?

bici lamborghini

E infatti non rimane indietro affatto e così nasce la bici Lamboghini che vedete in foto. È trendy, moderna, accattivante e soprattutto gialla, squillante e allegra ma sempre profondamente elegante. Nasce così il nuovo mezzo di trasporto green della casa automobilistica che ci stupisce sempre con i suoi bolidi sportivi dai potenti motori.

La nuova proposta sceglie una struttura che si fonda su angoli e triangoli, a richiamate il famoso design delle auto Lamborghini. Il telaio è stato messo a punto utilizzando l’alluminio già nel 2013 ma era solo un concept che ora trova una realizzazione. Tre anni sono stati necessari per mettere in produzione questa magnifica bicicletta dalle prestazioni eccezionali e dal design di altissimo profilo.

Ogni pezzo è assemblato completamente a mano da specialisti della bicicletta che si servono di tubi in acciaio inossidabile, giunture ed elementi tagliati al laser. L’intero procedimento di costruzione di una singola bicicletta richiede tre giorni a cui se ne aggiunge un quarto necessario per le finiture e la verniciatura.

Il design, com’è evidente dalle foto, è direttamente ispiranto alla GT Lamborghini, di cui riprende anche il colore della livrea. Le geometrie sono pure, esatte eppure molto originali. L’uso di una speciale lega di alluminio rende la bici fino al 40% più leggera. La prestazione su strada è eccellente, d’altronde cosa aspettarsi di diverso da una casa automobilistica celebre proprio per le sue creature a quattro ruote, che la strada la divorano?

Bicicletta La Strana Officina Cellini in oro e pitone

È rifinita in materiali preziosi come oro e pitone la bicicletta La Strana Officina Cellini di cui vi parliamo oggi. Lussuosa a dir poco, presenta un elevato profilo tecnico e un aspetto estetico decisamente elegante.

Bicicletta La Strana Officina Cellini

I ciclisti più esigenti non troverebbero niente da ridire nel cavalcare questo prezioso gioiello di tecnica ciclistica che alla definizione di gioiello non si sottrae neanche per la scelta dei materiali. Sono tutti ricercati, a partire dal rivestimento effetto pitone di parte del manubrio mentre la metà restante viene placcata in oro a 24 carati.

Bicicletta-La-Strana-Officina-02

La forma del manubrio è dal canto suo molto interessante e originale pur mantenendo inalterata la sua funzionalità essenziale. Il resto della struttura è dipinta con una elegantissima finitura nera opaca punteggiata da dettagli in bronzo lucido.

L’originalità si riscontra ancora nella forma e nella disposizione dei raggi di ciascuna ruota, nell’aggancio dei pedali in oro anodizzato e nella sella che riprende il rivestimento di parte del manubrio, ricoprendosi di ecopelle effetto pitone nelle stesse tonalità naturali.

Bicicletta-La-Strana-Officina-03

La scelta di una palette essenziale, quasi completamente affidata al nero con i tocchi luminosi del metallo oro e bronzo e la luce delle parti chiare del pitone, fa in modo che l’eleganza di questa bicicletta raggiunga livelli elevatissimi.

A costruire la bicicletta è una piccola azienda italiana che produce esemplari artigianali costruiti con la massima cura. A questo si aggiunge, nel caso specifico, anche un’accurata selezione dei materiali e una efficace giustapposizione di finiture contrastanti. Il risultato è magnifico e immaginare di sfrecciare in città su un tale gioiello è tutt’uno con il desiderare ardentemente questa bici tra le proprie mani.

Bicicletta-La-Strana-Officina-04

Biciclette di lusso, i nuovi modelli Hermès

hermesBiciclette di classe firmate Hermès. E allora lasciatevi stupire da questi due nuovi modelli: la city bike unisex da passeggio, le Flâneur d’Hermès, e la sportiva da città, le Flâneur sportif d’Hermès.