Pomellato: arriva il Panda Dodo e il Dodo Temporary Store

di Valeria Douglas Commenta

Fiocco azzurro e tanti auguri: è nato un nuovo gioiello Dodo by Pomellato. Parliamo di Panda Dodo, il primo ciondolo in versione black and white del marchio.

Il gioiello è infatti in oro bianco ed è ricoperto da un fitto pavé di brillanti e da diamanti neri. Un omaggio, inutile negarlo, al simbolo del WWF sche da 15 anni supporta l’organizzazione.

Come per tutti i suoi gioielli, anche per il panda Pomellato devolverà una parte dell’acquisto al WWF Italia e ai suoi progetti.

Ma di novità ce ne sono anche altre. Ad esempio è stata inaugurata la scorsa settimana a Milano un Dodo Temporary Store in Corso Matteotti. L’esclusivo punto vendita rimarrà aperto fino a fine anno e vede il suo design a opera di Paola Navone. Sulle pareti è illustrata tutta la sequenza completa del “Thai-Chi-Panda”; dal soffitto scendono invece 5 globi giganti con la faccia dell’animaletto. E ancora, tra un bancone e una vetrinetta vi è un muretto di 9000 mattoncini Lego, rigorosamente bianchi e neri. Più tributo di così!

Uno sguardo alla storia di Pomellato, un marchio divenuto famoso grazie al Dodo apparso per la prima volta nel 1995, un animale vero e originario delle isole Mauritius. Dodo Pomellato è quindi diventato il simbolo della natura da salvaguardare. Oggi Pomellato continua a sfruttare il successo dell’oggetto. Infatti, dopo la prima collezione in oro bianco e giallo, è apparso il Dodo in brillanti e il Dodo colorato, realizzato con pietre preziose e semipreziose colorate.

Anche nel design Dodo si è rinnovato: vedi ad esempio l’anello sigillo, realizzato in oro rosa nove carati. Ma Pomellato è soprattutto sinonimo di originalità e cura negli abbinamenti dei metalli. Oltre alle leghe preziose tradizionali, Pomellato utilizza l’oro rosa nove carati, caldo e satinato, combinando pietre dure e semipreziose. Un marchio di fabbrica distinguibile al solo primo colpo d’occhio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.