Alta orologeria: Belen Mozo ambasciatrice di Audemars Piquet

di Giulia Ferri Commenta

Audemars Piguet, il brand svizzero di alta orologeria, ha designato come nuova ambasciatrice la giocatrice di golf spagnola Belen Mozo. E’ una giovane giocatrice del circuito LPGA – il circuito professionistico di golf femminile nord-americano che conta quasi 30 tour in tutto il mondo – che già si è fatta notare per essere stata una delle poche ad aver vinto nello stesso anno il Women’s British Amateur Championship e il British Girls Amateur Championship (aveva appena 17 anni). Da professionista di sta facendo valere: è arrivata quinta al Walmart NW Arkansas Championship .

Belen Mozo entra così di diritto nel prestigioso AP Golf Ambassador Team di cui fanno già parte Cristie Kerr (ha vinto 14 LPGA), Morgan Pressel, Rory McIlroy (attuale n°1 del mondo battendo Tiger Woods all’Honda Classic), Lee Westwood (costantemente ai vertici, vincitore in tutti i continenti), Graeme McDowell, Ian Poulter (bravo ed estroso in gioco e nell’abbigliamento), Miguel Angel Jiménez, Darren Clarke e Anthony Kim.

Belén Mozo è ben lieta di partecipare a questa formidabile squadra:

Sono onorata e entusiasta all’idea di entrare a fare parte di una squadra composta dai migliori atleti al mondo e dall’altra parte della famiglia Audemars Piguet.

Audemars Piguet è tra le pochissime orologerie al mondo ad essere rimaste di proprietà delle famiglia fondatrice. Era il 1875 quando Jules Louis Audermars insieme Edward Auguste Piguet fondarono una piccola azienda artigianale che solo sette anni dopo vide la registrazione del marchio. Per molto tempo l’azienda fu punto di riferimento delle maggiori griffe che acquistavano gli orologi in Vallée de Joux.

Ma fu l’apertura della prima filiale a Ginevra che diede a  Audemars Piguet l’impulso di una diffusione sempre crescente anche quando nel 1918 e il 1919 l’azienda dovette fare i conti con la scomparsa dei due fondatori. Pochi anni dopo vennero ideati il più piccolo ripetitore di minuti, l’orologio da tasca più sottile e l’orologio scheletrato, ovvero quello in cui è possibile vedere i meccanismi di movimento all’interno della cassa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>