Peanut B, il divano Bonaldo lussuoso e morbido

di Benedetta Guerra Commenta

Avete voglia di dare un tono alla vostra casa? Siete alla ricerca di un divano elegante, ma nello stesso tempo innovativo e comodo? Ecco a voi Peanut B, il divano firmato Bonaldo.

A volte in casa si deve riscoprire l’aspetto più ludico: è il gioco, infatti, il primo modo che abbiamo per scoprire il mondo, divertendoci. Possiamo farlo anche mentre stiamo arredando il nostro nido d’amore, la casa di famiglia o il loft per noi e il nostro cagnolino.

Il divano Peanut B. ha il compito di stimolare il nostro lato più creativo e fantasioso, senza dimenticare stile e qualità, tra l’altro il prodotto si sviluppa grazie ad elementi componibili a piacere alcuni dotati di un pratico meccanismo a slitta con il quale ampliare la profondità della seduta, dove tre differenti tipologie di pouf possono trovare spazio per personalizzare il più possibile ogni soluzione d’arredo.

Stiamo parlando di libertà di dimensioni, ma anche di colori, per un divano adatto a qualsiasi tipo di ambiente sia in termini di spazio che di gusto estetico.

Il nome “Peanut Butter” ossia burro d’arachidi è stato scelto dal designer M. Lipparini, ed è un richiamo implicito alla piacevolezza che suscita tanto il cibo quanto il riposo da gustare con il divano Peanut B. Beh, quale metafora migliore per rievocare gioia e piacere?

In Peanut B. il comfort, è fisico grazie all’imbottitura in piuma ed è anche visivo grazie alle sue morbide e sinuose forme tonde e arrotondate per abbandonarsi al relax. Cosa c’è di meglio di relax allo stato puro nella vostra casetta? Considerate Peanut B. uno spazio intimo e personale dove lasciarvi il resto alle spalle, basterà mandare in vacanza i pensieri, per poter godere appieno della comodità confortevoli e avvolgenti che caratterizzano questo divano, che riesce a dare sollievo a corpo e spirito.
Cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>