Dopo l’elezione di Trump migliora il mercato delle auto di lusso negli USA

di AnnaMaria Commenta

L’effetto Trump non è stato solo negativo. Nonostante la recentissima elezione del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America abbia provocato un po’ di scompiglio, pare che Trump presidente stia aiutando, e non poco, la crescita rapida del mercato azionario statunitense stimolando le vendite delle automobili di lusso. Basti pensare che un portavoce di Lamborghini ha affermato che a gennaio le vendite negli Stati Uniti sono aumentate del 15% rispetto a un anno fa.

Ferrari GT4 Lusso

Dopo alcuni mesi i consumatori sono tornati ad avere fiducia e hanno ricominciato ad acquistare automobili per centinaia di migliaia di dollari. Le vendite di veicoli realizzati da Bentley, Ferrari, Maserati, Porsche y Rolls-Royce sono schizzate di circa il 18% tra l’8 novembre e tutto il mese di gennaio, rispetto allo stesso periodo di un anno fa, secondo i dati di Autodata Corp. Le cifre superano di gran lunga i guadagni realizzati da questi marchi nei 10 mesi precedenti. I motivi sono semplici: gli acquirenti di questo tipo di beni avevano anche prima le risorse necessarie ma adesso che il mercato azionario è stabile si sentono più sicuri ad affrontare un acquisto importante.

> KOENIGSEGG TREVITA: L’AUTO PIU’ COSTOSA AL MONDO E’ SVEDESE

E sembra che la situazione potrebbe ancora ulteriormente migliorare, proprio grazie alle nuove politiche fiscali promesse dal presidente Trump come lo stimolo fiscale e i tagli alle tasse, che rafforzeranno i profitti delle aziende e continueranno a far crescere le azioni.

> MORGAN: AUTO DI LUSSO

Secondo Alessandro Farmeschi, chief operating officer di Automobili Lamborghini America:

Gli acquirenti si sono trattenuti a ottobre e a inizio novembre. Dalle elezioni abbiamo ricevuto solo segnali positivi dal mercato. Di solito Gennaio non è un mese così positivo dopo le vacanze, ma quest’anno è stato diverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>