Franco Cologni, l’italiano ammesso nell’elite del lusso Mondiale

di Benedetta Guerra 1

franco cologni

L’unico italiano ammesso nel sancta sanctorum del lusso e dello sfarzo da svizzeri e francesi, è Franco Cologni un ricco signore Milanese di 75 anni. Cologni è cultore del dialetto meneghino ed ha fondato Fondazione Cologni dei maestri d’arte, creato per tramandare un vero patrimonio italiano, la bellezza.

Cologni si occupa di gioielli ed orologi, ed adora i robot di plastica dicendo:

Li colleziono per ricordare a me stesso ciò che un manager non deve mai essere: un automa

E’ diventato presidente onorario della Cartier, ma prima ancora ne è stato Presidente effettivo dal 2000 al 2004, cosa unica e inimitabile visto che alla maison Cartier è permesso stare al vertice solamente ai francesi. Fino al 31 marzo è stato l’amministratore esecutivo di tutta la Compagnie financière Richemont.

Cologni è di famiglia ricca, la madre era una stilista amata dalle sciure milanesi, e confezionò anche l’abito alla principessa Maria Josè nel 1930, il padre di Cologni era un rivoluzionario, la nonna aveva proprietà mobiliari in quasi tutta Milano, giocava nei casinò, mentre sua moglie Adele Tamiso è stata per 30 anni direttrice della boutique Cartier in via Montenapoleone a Milano.

Cologni racconta:

Era il 1968. Facevo il direttore generale della Saffa. Visto che producevamo fiammiferi, stavamo attenti a non dare troppo impulso al ramo accendini. Da Parigi mi offrirono l’importazione di quelli prodotti da Cartier. L’anno dopo avevo già mollato la Saffa per dedicarmi solo a questo business. Nel 1973 il presidente Robert Hocq mi mise in mano 20 milioni di lire per fondare Les Must de Cartier Italia. Io potevo investirci solo la mia fatica

Alla domanda : Che cos’è per lei il lusso?

Cologni ha risposto:

La differenza che passa fra eccellenza e banalità. Il lusso è originalità, autenticità. Il lusso è un superfluo necessario. Il lusso sono le belle cose che rendono più piacevole la vita. Anche i trogloditi si ornavano con i gioielli.

fonte ilgiornale

Commenti (1)

  1. dottor cologni e’ stato un piacere rivederla!! complimenti x tutto, e’ stato bello collaborare con lei, auguri,asso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>